Gossip

Pietro Taricone, la figlia Sophie a 12 anni dalla morte è la sua copia: le immagini incredibili, è bellissima

Sophie Taricone aveva solo 6 anni quando suo padre Pietro morì in un drammatico incidente con il paracaduto: oggi è una ragazza adulta e ricorda moltissimo il padre.
Pietro Taricone, la figlia Sophie a 12 anni dalla morte è la sua copia: le immagini incredibili, è bellissima

12 anni fa, la mattina del 28 giugno 2010, Pietro Taricone si schiantava drammaticamente al suolo dopo un lancio dal paracadute. A quel tempo Sophie, la figlia avuta insieme a Kasia Smutniak (sua compagna fino all’ultimo giorno) aveva solo 6 anni. Oggi, Sophie è una ragazza adulta, e le immagini che le sono state scattate di recente in compagnia della madre mostrano l’incredibile somiglianza della ragazza con il padre.

Sophie Taricone, 12 anni dopo la morte del padre le immagini incredibili

Sophie Taricone ha 18 anni e, sul viso, porta gli occhi, i tratti e l’espressione del padre. Sono incredibili le immagini di Diva e Donna che la ritraggono in compagnia della madre Kasia Smutniak a Taormina, e nelle quali si vede una ragazza ormai adulta, con l’altezza ed il fisico della madre e la carnagione, il volto e l’espressione del padre.

Sophie Taricone a Taormina (Diva e Donna)

Pietro Taricone, purtroppo, non ha potuto vedere la piccola Sophie diventare grande, crescere e maturare, e lei non ha avuto il padre accanto per 12 anni. È cresciuta godendo però dell’amore della madre e del suo nuovo compagno -oggi marito- Domenico Procacci. È anche diventata una sorella, quando è nato il piccolo Leone dall’amore di Kasia Smutniak e Procacci.

Morte Pietro Taricone, il racconto di Kasia Smutniak

Nel 2010 a pochi mesi dalla morte di Taricone era stata Kasia Smutniak a raccontare la difficoltà di spiegare alla figlia cosa era accaduto al padre: “Lei, anche se soffre, capisce tutto e sa quanto è amata.

E sa che il papà ha lasciato tutto questo amore intorno a lei”. Della morte del compagno, aveva detto a Il Corriere della Sera: “Io so che in quel momento lui era felice… Prima di saltare mi ha mandato un bacio, facendo la faccia buffa, hanno riso tutti. Poi si è lanciato. Non si è reso conto di niente, è morto col sorriso in faccia.

Io ero accanto a lui (…) Se potessi scegliere un modo di morire, vorrei anch’io morire così: nel momento più felice della vita”.

Potrebbe interessarti