Programmi TV

Scherzi a Parte, quella volta che Ornella Vanoni perse completamente il controllo vittima di uno scherzo

Ornella Vanoni, una cristalleria e una "mano morta": sono gli ingredienti di uno degli scherzi" della nostra trasmissione, nel corso del quale si sfiorò il delirio.
Ornella Vanoni infortunata

Ornella Vanoni è senz’altro una delle donne più importanti della sua musica italiana. Ha vissuto ben 66 anni di carriera e continua a sfornare pezzi con notevole frequenza. Eppure, nel corso della sua vita artistica, non sono mancati assolutamente momenti alquanto bizzarri, come ad esempio l’occasione nella quale è stata coinvolta in una candid camera dalla troupe di Scherzi a Parte. Ecco cosa accadde in quella strana circostanza e come ha reagito la cantante milanese al tranello che le è stato teso.

Il contesto di Scherzi a Parte

Nell’ormai lontano 1993, Scherzi a Parte era considerato come una delle trasmissioni più importanti della televisione nostrana.

A quei tempi, il programma era condotto da un trio formato dai comici Teo Teocoli e Gene Gnocchi e dalla soubrette Pamela Prati. In quel tempo, la maggior parte delle star del mondo dello spettacolo veniva spesso coinvolta da situazioni davvero al limite del paradossale e senza neanche accorgersene.

Come si apriva lo scherzo a Ornella Vanoni

Ovviamente, non poteva mancare Ornella Vanoni nella lista dei Vip colpiti da uno scherzo a loro riservato. La gag della quale è stata vittima nel 1993 era stata ideata da Marco Balestri, storico autore televisivo e talvolta conduttore.

Lo scenario prescelto? Una bella cristalleria, presso la quale Ornella stava semplicemente facendo la spesa.

Eppure, l’imprevisto era davvero dietro l’angolo.

Cosa è successo in occasione della candid

In un giorno come tanti, Ornella Vanoni era stata coinvolta in una serie di incidenti del tutto casuali, ma dei quali era stata incolpata. Dalla caduta di bicchieri alla distruzione di vari manufatti, la cantante fu accusata di aver causato danni per milioni di lire ad accessori estremamente pregiati. La Vanoni perderà completamente la testa in seguito alla lauta richiesta di risarcimento, ma alla fine tutto andrà per il verso giusto e anche lei si farà una grassa risata.

Potrebbe interessarti