Programmi TV

Andrea Giambruno, il volto di Studio Aperto e Matrix è il compagno di Giorgia Meloni: tutto sul “first gentleman” che fa televisione

Andrea Giambruno, prima di essere il compagno di Giorgia Meloni, è un volto di Mediaset che ha collaborato con alcune delle più importanti trasmissioni televisive.
Andrea Giambruno, il volto di Studio Aperto e Matrix è il compagno di Giorgia Meloni: tutto sul "first gentleman" che fa televisione

È un giornalista, un conduttore ed un celebre volto Mediaset. Tra pochi giorni potrebbe diventare il primo first gentleman d’Italia, ed essere il primo compagno di un primo ministro ad essere anche un volto noto a livello mediatico. Stiamo parlando di Andrea Giambruno, compagno di Giorgia Meloni e padre della loro bambina, Ginevra.

Se il suo volto vi risulta familiare è perché, in televisione, Andrea Giambruno è decisamente di casa. Milanese di 41 anni, è autore di parecchi programmi televisivi di Mediaset ed è apparso a Matrix, Quinta Colonna, Mattino 5, Stasera Italia e Quinta Colonna.

Andrea Giambruno ha conosciuto la sua attuale compagna e madre di sua figlia proprio grazie alla televisione.

Proprio lui aveva raccontato del momento in cui si sono guardati per la prima volta, ed aveva spiegato che accadde per un curioso equivoco, successivamente raccontato nel corso di un’intervista a Chi: ”Lei arriva trafelata e fa a Giovanna, sua storica assistente: ‘Non ho mangiato, ho una fame che svengo’. E Giovanna: ‘Ma qui c’è solo una banana’. E lei: ‘E dammi ’sta banana’. In una pausa pubblicitaria se la divora, ma alla ripresa è ancora lì con la banana in mano. Io mi precipito e gliela strappo di mano anche con una certa foga, ci mancava solo la Meloni in diretta con una banana.

 Non so dire, i nostri occhi si incrociano in modo strano, è stato un attimo”. Correva l’anno 2014: nel 2016 i due hanno avuto la figlia Ginevra, che gli ha 6 anni.

Giorgia Meloni sul compagno: “Non la pensiamo alla stessa maniera”

Nel 2018 Giorgia Meloni aveva raccontato a Pif, in una puntata de Il Testimone, che il compagno non era affatto d’accordo con le sue idee politiche: ”Il mio compagno è di sinistra, adesso penso che voterà per me alle prossime elezioni. Discutiamo sui gay, sui temi etici, sulla legalizzazione delle droghe leggere.

Non la pensiamo nella stessa maniera”.

Questo non impedisce comunque a Giambruno di schierarsi in difesa della compagna (che, in barba alle convinzioni politiche conservatrici della politica, non è mai diventata “moglie”). Una volta si espose in diretta tv per difenderla dagli attacchi ricevuti dallo storico Giovanni Gozzini dell’Università di Siena: ”Io sono il compagno di Giorgia Meloni che è anche la madre di mia figlia.

Sono molto fiero di quello che ha fatto Giorgia nella sua vita. Non mi permetto di commentare le parole del professore perché ci saranno altri luoghi dove verranno commentate e sentenziate in determinati termini.

Mi permetto semplicemente di dire che ci sono dei minori che leggono certe schifezze e che io spiegherò a mia figlia quanto sua madre sia valorosa e meritevole di ciò che ha fatto nella sua vita”.

Lei, dal canto suo, lo descrive come un compagno ideale ed un padre molto presente, attento e premuroso: ”Passa a Milano una settimana al mese, ma quando è qui lavora quasi sempre di sera e durante il giorno sta molto con Ginevra. Ci alterniamo, ci aiutiamo, ci completiamo”.

Potrebbe interessarti