Gossip

Sergio Castellitto, tutto sulla vita privata: il matrimonio con Margaret Mazzantini e i figli

Sergio Castellitto è sposato da moltissimi anni con Margaret Mazzantini: insieme hanno 4 figli, di cui uno che ha scelto la carriera cinematografica.
Nour, tutto sul film con Sergio Castellitto: la trama, gli attori e le curiosità sul capolavoro che parla di migranti

Nato a Roma, dove vive attualmente insieme a moglie e figli piccoli, da una famiglia di origini molisane, Sergio Castellitto ha da poco compiuto 69 anni ed è un attore di grande successo sia per quanto riguarda i film che il teatro. L’attore romano è sposato con una scrittrice di fama, Margaret Mazzantini e la coppia ha quattro figli, il maggiore dei quali, Pietro Castellitto, oggi 31enne, ha seguito la carriera del padre. Gli altri tre figli della coppia sono Maria, Anna e Cesare.

La carriera di Sergio Castellitto

Dopo aver frequentato, seppur senza portala a termine, l’Accademia nazionale d’arte drammatica, Sergio Castellitto ha esordito nell’ambito teatrale, lavorando con registi di fama in spettacoli come Il Candelaio, diretto da Aldo Trionfo e Il Girotondo, con la regia di Enzo Misii.

La fama arriva nel corso degli anni 90’ quando ha un grande successo sia nel cinema, interpretando una commedia di Neil Simon intitolata A piedi nudi nel parco, che in teatro con un recital su Derek Jarman. In quegli anni Sergio Castellitto debutta anche come regista sempre in teatro con la direzione di una pièce intitolata Manola, nella quale erano protagoniste sia Nancy brilli che la moglie Margaret Mazzantini.

Nel mondo del cinema Sergio Castellitto ha esordito nel 1981, con un ruolo da comparsa nel film diretto da Francesco Rosi, intitolato Tre fratelli, poi arriva a farsi conoscere in due commedie, una di Ricky Tognazzi, Piccoli equivoci, ed una di Carlo Verdone, Stasera a casa di Alice.

Buona affermazione anche con L’ora di religione con la regia di Marco Bellocchio e La carne diretto da Marco Ferreri.

Sergio Castellitto regista: il successo con Non ti muovere

L’esordio di Sergio Castellitto dietro la macchina da presa è datato 1999 con il film intitolato Libero Burro. In seguito, con il film intitolato Il grande cocomero, e L’uomo delle stelle, vince due Nastri d’argento.

Tra i suoi premi anche un David di Donatello grazie al film tratto dal libro scritto dalla moglie e intitolato Non ti muovere, del quale Sergio Castellitto è stato sia regista che sceneggiatore.

Potrebbe interessarti