Gossip

Eros Ramazzotti compie 59 anni e si prepara a diventare nonno: il primo regalo pensato per il nipotino

Eros Ramazzotti è arrivato con grande successo a 59 anni: 3 figli, un nipote in arrivo e una grande energia fisica che spende in gran parte sui palchi di tutto il mondo.
Eros Ramazzotti compie 59 anni e si prepara a diventare nonno: il primo regalo pensato per il nipotino

Non si direbbe, ma Eros Ramazzotti ha 59 anni. Il cantante che ha fatto innamorare intere generazioni salta ancora da un palco all’altro, ha un fisico invidiabile e non ha nessuna intenzione di mollare: non sarà un nonno da gelato e giardinetti quello del primogenito di Aurora Ramazzotti e Goffredo Cerza.

In occasione del suo 59esimo compleanno il cantante ha voluto raccontarsi a Il Corriere ed ha spiegato come vuole godersi questo nuovo, imminente decennio di vita.

Essere Eros Ramazzotti è un duro lavoro ma qualcuno deve pur farlo. Lui, per fronteggiare la sua stessa vita, si allena con disciplina: “Io mi alleno giocando a padel, ma soprattutto pratico kyokushinkai, forma di karate inventata da sensei Masutatsu Oyama, uno così forte da lottare a mani nude con i tori… È una disciplina di contatto che uso per scaricare e che consiglio a tutti per autodifesa, anche alle donne (…) L’età è un pensiero che viene, ma mi sento Peter Pan, giovane dentro.

Se fisico e testa reggono, l’importante è continuare a dare il massimo. Bisogna lasciare profumo nella vita, una scia di positività”.

Per quanto riguarda l’esperienza ormai alle porte di vita da nonno, ha già le idee chiare su come si vuole comportare.

Per il primo regalo al nipote, pensa a “una gita in studio dove ci sono tutti gli strumenti e vedremo quale preferirà. Più in generale penso che meno regali si facciano più ci sia una spinta a migliorarsi.

Ho l’istinto educare, non sarò solo il nonno che vizia”.

Dall’alto della sua esperienza di vita, Eros Ramazzotti non perde comunque l’occasione per mettere la sua vita a disposizione di altri, e dice cosa pensa della separazione Totti-Blasi (lui per primo ha vissuto una separazione non facile): “Gli ho fatto gli auguri. Si è separato chiunque nel mondo. La forza è non reagire, ma è brutto, soprattutto per i figli che poi devono sentire i commenti degli amichetti, essere trattati come macchiette sui giornali di gossip”.

Potrebbe interessarti