Gossip

Il cantante Aaron Carter è morto a 34 anni: Backstreet Boys in lutto, il dolore di uno di loro sui social

Aaron Carter aveva solo 34 anni: è stato trovato nella sua casa in California, privo di vita. A trovarlo sono state le forze dell'ordine, allertate per il suo silenzio degli ultimi giorni.
Il cantante Aaron Carter è morto a 34 anni: Backstreet Boys in lutto, il dolore di uno di loro sui social

Aveva solo 34 anni Aaron Carter, fratello del più famoso Nick Carter. Anch’egli cantante, è deceduto nella sua casa di Lancaster, in California, nel corso del weekend. il corpo è stato trovato nella vasca da bagno: non è stato possibile definire ancora con certezza la causa della morte. La notizia del decesso è stata data dal sito di gossip TMZ.

Aaron Carter era diventato famoso negli anni ‘2000, quando suo fratello Nick era già da tempo il più desiderato dei Backstreet Boys. Sul più dolce limitare tra gruppo musicale e oggetto di culto, i Backstreet Boys avevano dominato la scena del pop per anni con le loro ballate romantiche ed i video con i balletti di danza moderna.

La loro attività, tra abbandoni temporanei e periodi di pausa, non è mai terminata del tutto ed il quartetto continua ad andare in tour ancora oggi.

Aaron Carter era il fratello minore di Nick, ed aveva uno stile ben diverso da quello dell’angelico e biondo cantante di canzoni zuccherose: i due hanno avuto un rapporto di alti e bassissimi. Aveva cominciato ad apparire come mascotte del BB quando il fratello era diventato famoso e si era poi dato alla televisione, partecipando a serie come Lizzie McGuire, Settimo Cielo, Sabrina Vita da Strega.

 

La carriera musicale di Carter Juonior ha avuto momenti di forte successi intervallati da altri di grande fragilità, anche per via delle patologie di cui soffriva: schizofrenia, ansia acuta e sdoppiamento della perosnalità.

il messaggio di Nick Carter per il fratello Aaron

Nick Carter ha voluto salutare il fratello con un messaggio molto forte e addolorato: ”Il mio cuore è spezzato.

Anche se io e mio fratello abbiamo avuto una relazione complicata, il mio amore per lui non è mai svanito. Ho sempre mantenuto la speranza che in qualche modo, un giorno, avrebbe voluto percorrere un sentiero sano e alla fine trovare l’aiuto di cui aveva così disperatamente bisogno.

A volte vogliamo incolpare qualcuno o qualcosa per una perdita, ma la verità è che la dipendenza e la malattia mentale sono il vero cattivo qui. Mi mancherà mio fratello più di quanto chiunque possa mai sapere. Ti amo Chizz. Ora puoi finalmente avere la pace che non hai trovato qui sulla terra… ti amo fratellino”.

Potrebbe interessarti