Gossip

Lando Buzzanca ricoverato al Gemelli, situazione tragica: la denuncia del medico, “Come sta grazie alle “cure” in Rsa”

Lando Buzzanca si sta lentamente riprendendo da un incidente, ma le sue condizioni sarebbero drammatiche per ragioni, secondo alcuni, legate all'Rsa dove è ospite.
Lando Buzzanca ricoverato al Gemelli, situazione tragica: la denuncia del medico, "Come sta grazie alle "cure" in Rsa"

Lando Buzzanca al momento sarebbe in uno stato psico fisico drammatico. L’attore, che fino a poco tempo fa era vigile, camminava e parlava lucidamente, ora sarebbe il fantasma di sé stesso e questo non sarebbe dovuto solo ad un tracollo fisico ma anche alle cure non del tutto idonee, secondo alcuni pareri, ricevute negli ultimi tempi.

Lando Buzzanca ricoverato d’urgenza al Gemelli, le parole del medico

A parlare è il medico Fulvio Tomaselli a Repubblica, che segue l’iter clinico dell’attore al Gemelli dove al momento si trova ricoverato. Buzzanca qualche mese fa è caduto dalla carrozzina nell’osa in cui vive. “Non mi ferma la privacy, ma il rispetto per una icona italiana del cinema famosa in tutto il mondo” ha detto il medico, che sarebbe pronto a mostrare le foto di Lando Buzzanca oggi. “Le ‘amorevoli cure’ dichiarate nel ricovero in Rsa dal 27 dicembre dell’anno scorso, hanno trasformato un uomo, che un anno fa camminava e parlava, nella tragica ombra di sé stesso, sempre rannicchiato in un letto, scheletrico, sfinito e drammaticamente lucido.

Buzzanca dopo le “amorevoli cure in una rsa”, è sfinito. Un anno fa parlava e camminava, ora è scheletrico e rannicchiato in un letto.

Vorrei farvi vedere le immagini di Lando Buzzanca, ricoverato d’urgenza al Policlinico Gemelli dal’8 novembre”.

Lando Buzzanca ricoverato al Gemelli, la sua carriera cinematografica

Nato a Palermo da una famiglia di attori (il padre Empedocle, inizialmente proiezionista, lo divenne a sua volta) compie gli studi nella sua città natale e poi si trasferisce a Roma, dove prende lezioni di recitazione all’Accademia Sharoff mentre lavora come comparsa nei film e mentre è ancora attore.

Debutta al cinema nel 1961 in Divorzio all’italiana di Pietro Germi e successivamente interpreta Antonio in Sedotta e abbandonata, film su una donna sedotta e abbandonata.

Nel 1964 appare nel film di Luciano Ricci Senza sole né luna, nel ruolo di Antonio, un minatore costretto a sopportare una vita dura. in seguito, per molto tempo, la sua carriera si fossilizzerà in un tipo di ruolo caricaturale come uomo passionale e amante delle donne, ma anche facilone e ingenuo.

Potrebbe interessarti