News

Vittoria Deganello, momento terribile per lei, si tratta della bimba: scoperto in occasione di un’ecografia

Vittoria Deganello è incinta al quinto mese della sua bimba, avuta da Alessandro Murgia (che ha rotto con lei dopo la notizia della gravidanza).
Vittoria Deganello, momento terribile per lei, si tratta della bimba: scoperto in occasione di un'ecografia

Vittoria Deganello sta affrontando da sola un percorso complesso e delicato come la gravidanza che, di solito, è un viaggio di coppia: dopo la rottura con Alessandro Murgia, che l’avrebbe lasciata poco dopo aver ricevuto la notizia dell’arrivo di un nuovo figlio, ora Deganello si trova a dover affrontare alcuni ostacoli che, purtroppo, la costringono a ricordare la natura solitaria del suo percorso. L’ultimo fatto accaduto, però, l’ha davvero gettata nello sconforto.

In ogni gravidanza ci sono alcuni momenti fondamentali e uno di questi è sicuramente l’ecografia morfologica: si tratta dell’ecografia più importante, che va ad analizzare l’anatomia degli organi e la salute del bambino.

Spesso è anche l’occasione per conoscere il sesso del bebè in arrivo (nel caso non si sia ricorsi al test del Dna fetale nelle settimane precedenti). Anche per Vittoria Deganello questo è un momento molto importante e lei avrebbe voluto viverlo in compagnia di qualcuno a lei molto caro, come la madre o la sorella.  Purtroppo è stata messa di fronte alla necessità di rinunciare al sostegno del prossimo: “Allora buongiorno. Stamattina mi sono già incavolata di prima mattina. Ditemi se è una cosa corretta.

Settimana prossima ho la morfologica, dovevo mandare gli esami via mail. Faccio tutto, mi chiama la segreteria, per avere conferma della visita. Poi mi fa:”Viene da sola o con il padre della bambina?” Io ho risposto che sarei venuta o con mia sorella o con mio papà. Loro mi dicono che dovevo venire o da sola o col padre della bambina. Loro: “No. Allora viene da sola”. Ma che cazzo vuol dire? Qual è il senso? Io ci tenevo a condividere questa visita co un mio familiare perché è una cosa bella e per loro ci devo andare da sola.

L’ho trovata una cosa poco sensibile e poco umana in una situazione del genere”.

Per lei, a questo punto, non ci sono compromessi da fare: non ha intenzione di rinunciare ad avere qualcuno che la supporti. “Sto affrontando una gravidanza da sola e sto facendo tutto da sola. Comunque non è facile. Almeno voglio dire, una visita come una morfologica che penso bellissima e super emozionante non vorrei affrontarla da sola, ma condividerla con un mio familiare” ha spiegato, poi aggiungendo: “Scusate lo sfogo non è da me mostrarmi così. Non voglio dare spazio per quanto possibile a momenti bui. Voglio concentrarmi solo sulle cose belle. Solo su di lei. Troverò una soluzione, cambierò posto. Fatto sta che da sola, a fare la morfologica, non ci andrò”.

Potrebbe interessarti