Gossip

Bianca Atzei ha partorito: il post meraviglioso del compagno Stefano Corti per lei e il piccolo Noa Alexander

Dopo una lunga attesa è arrivato il piccolo Noa Alexander, il primogenito della coppia formata da Stefano Corti e Bianca Atzei.
Bianca Atzei e Stefano Corti svelano il nome del figlio in arrivo: la reazione inaspettata di un famoso vip

Bianca Atzei e Stefano Corti sono finalmente diventati genitori: il piccolo Noa Alexander è nato questa notte. Una piccola manina, persa tra copertine ospedaliere e le braccia di mamma Bianca, ha già fatto capolino sul profilo Instagram dei due novelli genitori.

Bianca Atzei, la gioia della gravidanza dopo l’aborto

Noa Alexander si è fatto attendere, ma alla fine è arrivato a regalare un fiume di gioia ai suoi genitori. Il percorso verso la genitorialità di Stefano Corti e Bianca Atzei non è stato semplice: lei stessa ha raccontato in passato delle difficoltà avute a rimanere incinta, delle cure intraprese e del terribile dolore di un aborto.

“Non è stato facile all’inizio, per molti mesi non ne ho parlato e non mi sentivo pronta -aveva detto tempo fa ai follower su Instagram- Ogni volta che Stefano provava anche a chiedermelo, io non mi sentivo di affrontarlo e riprovare. Poi è successo, naturalmente, il desiderio, il ritornare a sperarci ad andare avanti e volerlo profondamente. So quando puoi sentirti affondare, a pezzi. Però dobbiamo prima stare bene noi, interiormente e vale per tutto, Altrimenti non riusciremo mai in niente”.

Bianca Atzei parla della gravidanza a Le Iene

Ad un mese dal parto, in un monologo a Le Iene, aveva raccontato i sentimenti che la travolgevano in quei giorni di attesa: “Cerco di essere grata perché ho la fortuna di partorire un figlio che ho sempre desiderato e questo per molte donne non è possibile.

Sono grata perché arriva dopo tre anni di tentativi. Dopo mille esami, punture, prelievi. Dopo un figlio perduto, dopo che la nostra coppia ha affrontato e superato mille difficoltà. Provo ad avere fiducia perché so che tra pochi giorni, quando lui sarà finalmente qui con noi, lo accoglieremo nello stesso modo in cui abbiamo iniziato a cercarlo tre anni fa: con amore”.

Potrebbe interessarti