Vai al contenuto

Roby Facchinetti rapinato in casa, pistole puntate addosso: minacciati anche la moglie e il figlio, cosa è accaduto

Pubblicato: 03/02/2023 15:50

Dramma per Roby Facchinetti, che nella serata di domenica scorsa ha vissuto momenti di altissima tensione insieme alla moglie Giovanna ed il figlio Roberto.

La famiglia è stata vittima di una rapina mentre si trovava all’interno della sua villa di Bergamo: fortunatamente tutti e tre sono rimasti illesi.

Il dramma è avvenuto nelle ore serali: Roberto Facchinetti e la famiglia si trovavano in casa, quando nell’abitazione hanno fatto irruzione 3 criminali armati che hanno puntato contro di loro le pistole e li hanno costretti a consegnare oggetti di valore. Tra questi anche gioielli, oggetti di valore e orologi.

Su Facebook, Facchinetti ha dato una breve testimonianza di cosa è accaduto: “Cari amici, avrete appreso dai media della vicenda che ha riguardato me e la mia famiglia. Sono stati 35 minuti terribili, i più brutti della nostra vita. Voglio però tranquillizzarvi. Stiamo tutti bene. Non posso rivelare altro, atteso che sono in corso le indagini, ma vi ringrazio per la vicinanza che mi state dimostrando. Un abbraccio”.

Sui social è intervenuto anche il figlio Francesco, sconvolto per l’accaduto: “Purtroppo hanno subito in casa una rapina a mano armata, una di quelle cose che vorresti non capitasse mai nella vita. Sono molto triste e amareggiato di come si è trasformato il nostro Paese. Avere una villa con soldi guadagnati onestamente non è una condanna. Bisogna sentirsi sicuri nel posto in cui si vive ed è una vergogna che in una Paese con la pressione fiscale superiore al 60% noi non ci sentiamo sicuri”.

Continua a leggere su TheSocialPost.it