Vai al contenuto

Uomini e donne, è bigliettino-gate: arriva una conferma alle teorie di Gianni Sperti

Pubblicato: 18/04/2023 13:00

La puntata del 18 aprire del dating show di canale 5 condotto da Maria De Filippi vedrà per prima al centro dello studio la bella Paola. La dama del Trono Over non è stata ben vista dagli opinionisti fin dal suo arrivo, difatti, sorgono spesso delle polemiche relative alle suo conoscenze. Nella nuova relazione nata con il corteggiatore venuto appositamente in studio per lei, Paola sembrerà distaccata e conferma infatti che non c’è stato alcun trasporto nè fisico nè sentimentale e difatti, preferisce chiudere subito la conoscenza senza far perdere tempo all’uomo. La semplicità mostrata nel prendere la decisione darà luogo ad un dibattito piuttosto animato che porterà Gianni a confermare quanto già aveva detto sulla dama, e cioè che il suo intento non è quello di trovare l’amore ma piuttosto di cercare visibilità. Saranno molti a intervenire sul tema, soprattutto Armando che nelle scorse puntate era stato al centro di un dibattito molto simile che lo vedeva accusato di sfruttare il programma e la visibilità che gli dava per ottenere serate e contratti.

Nicole e l’assenza di Cristian

La tronista Nicole, una delle più belle di sempre a detta di molti non sembra ottenere il favore nè del pubblico né degli opinionisti. Nel parterre femminile però c’è Roberta che più di ogni altro non crede all’immagine della ragazza. Il bigliettino-gate e tutto ciò che ne segue spingono la dama a non credere ai sentimenti della bionda. Infatti, nelle esterne criticherà molto il trasporto fisico con il suo corteggiatore mentre con il nuovo ragazzo sarà assente ogni contatto. Il secondo bacio tra i due sarà dunque al centro del dibattito che accusa Nicole di voler solo visibilità dato che la sua storia potrebbe essere già partita. Inoltre, il fatto che Cristian l’altro corteggiatore protagonista non sia presente in studio, non fa che confermare queste teorie. Gianni sarà tra i primi a criticare la ragazza non credendo minimamente a ciò che dice.

Continua a leggere su TheSocialPost.it