Esteri

Ucraina, attacco russo a Konstantynivka: almeno 16 morti

Durante la mattinata di oggi, mercoledì 6 settembre 2023, c’è stato un bombardamento da parte dei russi alla cittadina ucraina di Konstantynivka, situata nel Donbas. L’attacco è avvenuto in pieno giorno. Sono tanti i filmati riportati su X che mostrano il momento del raid. Il bilancio attuale è di 16 morti, tra i quali anche […]

Durante la mattinata di oggi, mercoledì 6 settembre 2023, c’è stato un bombardamento da parte dei russi alla cittadina ucraina di Konstantynivka, situata nel Donbas. L’attacco è avvenuto in pieno giorno. Sono tanti i filmati riportati su X che mostrano il momento del raid. Il bilancio attuale è di 16 morti, tra i quali anche un bambino.

Ucraina, attacco russo a Konstantynivka: almeno 16 morti

L’attacco missilistico ha colpito una strada stretta, fiancheggiata da negozi e auto parcheggiate. Sono stati danneggiati un mercato, alcuni negozi e una farmacia. Il primo ministro ucraino Denys Shmyhal sul suo canale Telegram ha spiegato che tutte le vittime dell’attacco russo sono civili, in mezzo a loro anche un bambino.

“Terribile attacco terroristico della Russia a Kostyantynivka, nella regione di Donetsk. A seguito del bombardamento del mercato, 16 persone sono state uccise, tra cui un bambino. Almeno 28 persone sono rimaste ferite”, ha scritto Shmyhal.

Le parole di Volodymyr Zelensky

“I terroristi russi hanno attaccato un mercato, negozi e una farmacia, uccidendo persone innocenti. Chiunque nel mondo abbia ancora a che fare con qualcosa di russo, semplicemente ignora questa realtà. Malvagità atroce.

Sfacciata malvagità. Disumanità assoluta. Le mie condoglianze a tutti coloro che hanno perso una persona cara. Il male russo deve essere sconfitto al più presto”, ha scritto il presidente ucraino su X.

La visita del Segretario di Stato americano a Kyjiv

Proprio oggi, il Segretario di Stato americano, Antony Blinken, è atterrato a Kyjiv, fa sapere BBC. Blinken ha annunciato che gli Stati Uniti faranno la loro parte per sostenere l’Ucraina: si prevede che il Paese donerà più di un miliardo di dollari in nuovi aiuti per l’Ucraina. Gli aiuti previsti al Paese in guerra comprendono, oltre gli aiuti umanitari, nuove armi per la controffensiva, lanciata a giugno, per aiutare a migliorare la difesa aerea e a rafforzare le forze armate ucraine per sfondare le linee difensive nemiche.

Il problema della Romania

Il ministro della Difesa rumeno ha spiegato che alcuni pezzi di drone sono stati trovati nei pressi del villaggio di Plauru. Kiev aveva avvertito il Paese che poteva trattarsi di droni russi. Nei giorni scorsi però, il ministero della Difesa di Bucarest aveva escluso categoricamente il ritrovamento dei frammenti, ma dopo le attività di ricerca condotte nella zona ha dovuto ammettere che a Kiev avevano ragione.

“Confermo che parti trovate in questa regione potrebbe provenire da un drone”, ha detto il ministro in visita nella cittadina. Al momento però non è scattato nessun allarme di un’eventuale minaccia russa. “Si tratta di una situazione completamente inaccettabile, che costituisce una grave violazione della sovranità e dell’integrità territoriale di uno Stato alleato della Nato”, ha detto il presidente della Romania, Klaus Iohannis.

Cosa succederebbe se la Romania venisse attaccata

Per Kiev si tratta di una conferma che la minaccia russa esiste non solo per l’Ucraina ma anche per la sicurezza dei paesi vicini, compresi gli Stati membri della Nato.

Cosa succederebbe in caso di un attacco della Russia alla Romania? Scatterebbe l’articolo 5 del Patto Atlantico che sancisce la difesa collettiva degli alleati. Ciò significa che tutti i membri sarebbero obbligati a difendere la Romania dalla Russia.

Potrebbe interessarti