Vai al contenuto

Operai bloccati nel tunnel in India, nutriti con frutta secca, sacerdoti invocano divinità

Pubblicato: 15/11/2023 10:04

Non si riesce a venire a capo del crollo del tunnel in costruzione nell’Himalaya ha intrappolato 40 lavoratori in Uttarakhand, India. Le squadre di soccorso stanno lottando per raggiungerli da 4 giorni, utilizzando trapani per fissare un grande tubo d’acciaio attraverso il quale sperano di poterli evacuare. I lavoratori sono in condizioni sicure e salutari, ricevendo cibo, acqua e ossigeno attraverso un tubo, con il quale si mantengono anche i contatti. Il tunnel lungo 4.5 km, parte del percorso di pellegrinaggio hindu Char Dham, è crollato intorno alle 5:30 di domenica mattina. Si stima che 50-60 lavoratori fossero presenti; quelli vicino all’uscita sono scappati, mentre gli altri sono rimasti intrappolati. Le operazioni di soccorso sono complicate perché, mentre si rimuove la macerie, altra continua a cadere​​​​.
Leggi anche: Operai intrappolati in un tunnel dopo un crollo, dramma in India

Operazioni complesse, creato un varco con un tubo d’acciaio

Il tentativo di salvataggio è entrato nel quarto giorno, e sono state portate sul posto macchine pesanti e un tubo di acciaio largo 900 mm per creare un passaggio sicuro per i lavoratori. Per ora è servito a rifornire gli operai di acqua e di nutrimenti di piccole dimensioni, come frutta secca e semi. Oltre ai soccorritori, tutta la strumentazione necessaria è stata portata sul sito e i funzionari del dipartimento di irrigazione sono intervenuti per accelerare le operazioni. L’ufficiale di polizia senior di Uttarkashi ha riferito che oltre 20 metri di detriti sono stati rimossi dai 60 metri totali e si sperava di evacuare tutti i lavoratori intrappolati entro la serata di martedì. Le autorità stanno utilizzando escavatori pesanti e due macchine ROC per pulire cumuli di calcestruzzo, fango e detriti. Tutti i lavoratori all’interno del tunnel sono al sicuro e i membri della famiglia di alcuni di loro hanno raggiunto il sito del tunnel questa mattina​​.

Sul posto si è recato anche un santone che ha recitato una preghiera indù: “Ho guidato una puja affinché Dio mostri misericordia e i lavoratori intrappolati siano salvati in sicurezza. Ho anche eseguito alcuni rituali al tempio”.