Vai al contenuto

Marco Nebiolo pestato a sangue, identificato l’aggressore: è un 15enne

Pubblicato: 30/11/2023 12:38

E’ stato identificato l’autore dell’aggressione ai danni di Marco Nebiolo, pestato a sangue e quasi ridotto in fin di vita per essersi fermato al semaforo rosso. L’episodio si è verificato ieri, quando l’agente immobiliare, 47 anni, membro del collegio edile dell’Api di Torino e del consiglio direttivo della Fimaa, stava percorrendo corso Unità d’Italia a bordo di una Fiat Grande Punto. Improvvisamente, all’altezza del Museo dell’Automobile, è stato tamponato da una Citroen Xsara, da cui sono scesi i passeggeri inferociti per lo stop al semaforo, iniziando a battere contro i finestrini della vettura di Nebiolo, tuttora ricoverato in prognosi riservata al Cto di Torino. Non è in pericolo di vita.
Legg anche: Marco Nebiolo pestato a sangue e ridotto in fin di vita per essersi fermato al semaforo rosso

L’appello della moglie: “Chi ha visto si faccia avanti”

La moglie di Nebiolo, Manuela Mareso, aveva subito lanciato un appello a chiunque avesse assistito alla scena di farsi avanti. E, oggi, si apprende che l’aggressore ha un nome ed un volto: si tratta di un 15enne, che è già stato identificato dai carabinieri e denunciato per lesioni. «Mi spiace per chi mi ha fatto male, evidentemente sono persone meno fortunate di me», ha detto l’imprenditore a Torino Cronaca. La moglie ha detto di aver scoperto il ricovero del marito solo successivamente: «Questa vicenda poteva finire molto peggio. Spero che queste persone rinsaviscano e si rendano conto di quello che hanno fatto». Il 15enne era in auto con la madre e con la guardia giurata. I tre sono ripartiti e sono stati ripresi soltanto successivamente dai carabinieri. L’agente immobiliare ha riportato una frattura al cranio, due grandi ematomi, diversi focolai emorragici ed escoriazioni in diverse parti del corpo.