Vai al contenuto

Stefania, morta a 47 anni dopo l’intervento di routine: malore fatale mentre tornava a casa

Pubblicato: 02/12/2023 16:21

San Benedetto del Tronto è stata scossa dalla tragica notizia della morte di Stefania Camela, 47 anni, un volto conosciuto e amato in città per il suo lavoro presso lo staff del sindaco Antonio Spazzafumo. La comunità, in lutto, cerca di fare i conti con la perdita di una donna tanto stimata.
Leggi anche: Lorenzo Lambertucci muore per un malore, era papà di due bimbi: il dramma avvenuto in casa

Stefania aveva intrapreso un viaggio a Milano per un intervento chirurgico che, in apparenza, si era concluso senza complicazioni. Tuttavia, durante il viaggio di ritorno a San Benedetto con il compagno, ha avuto un malore improvviso. Nonostante il rapido trasporto all’ospedale, il suo decesso è stato inevitabile. Questa scomparsa lascia nella disperazione non solo la sua famiglia – madre, padre e compagno – ma l’intera comunità.

La morte di Stefania, avvenuta poco dopo l’intervento chirurgico, ha sollevato interrogativi sulle cause esatte del decesso. L’indagine è ancora in corso, mentre la città cerca di accettare la realtà di una perdita tanto improvvisa quanto incomprensibile.

Il sindaco Antonio Spazzafumo ha reso omaggio a Stefania con un messaggio emozionante su Facebook: «Una tragedia così improvvisa e inattesa lascia increduli, sconvolti e terribilmente tristi. Ieri ci ha lasciati Stefania Camela, ragazza solare, da poche settimane preziosa collaboratrice della mia segreteria. Era così felice di questo nuovo percorso che proprio ieri era stato ufficialmente ratificato dopo tanti anni trascorsi nei servizi finanziari dove aveva avuto modo di conquistare simpatia e stima, sempre pronta com’era ad offrire la sua collaborazione. Nel nuovo ruolo aveva iniziato ad impratichirsi con i compiti della segreteria particolare del sindaco, e non vedeva l’ora di dedicarsi a tempo pieno alle tante mansioni previste per quell’ufficio. Esprimo tutta la mia vicinanza al dolore della sua famiglia, il cordoglio dell’Amministrazione tutta ai suoi cari. Con il cuore spezzato, a lei dedico la mia preghiera».

La scomparsa di Stefania ha lasciato un vuoto profondo nella comunità di San Benedetto del Tronto. La sua energia, il suo impegno e la sua passione per il lavoro sono qualità che hanno toccato molti. La sua morte improvvisa è un promemoria doloroso di quanto sia fragile la vita e di come, in un attimo, possa cambiare tutto. La città si unisce nel ricordo di Stefania, una donna che ha lasciato un’impronta indelebile nel cuore di chi l’ha conosciuta.

Ultimo Aggiornamento: 07/12/2023 11:52