Vai al contenuto

Babbo Natale non esiste” e la maestra finisce nel mirino di genitori infuriati dopo la rivelazione

Pubblicato: 06/12/2023 17:09

Non si placa la protesta tra i genitori degli alunni di una quarta elementare di Genova, dopo che i loro bambini hanno scoperto una dura verità da accettare alla loro età: Babbo Natale non esiste. A dirglielo sarebbe stata la loro maestra a pochi giorni dal Natale.
Leggi anche: Natale, la classifica di Altroconsumo dei migliori panettoni e pandori in vendita

Faccini tristi all’uscita da scuola, persino lacrime nel pomeriggio. Come racconta il Secolo XIX, alcuni hanno subito chiesto spiegazioni dopo aver scoperto anni di bugie da parte dei genitori: “Ma allora i regali li portate voi?”.
E più di qualche genitore non ha preso bene la cosa.
Leggi anche: Furti in casa a Natale, ecco come difendersi: i consigli dell’ex ladra professionista, quali errori evitare

I genitori infuriati: “Ora ci manca solo che Dio non esiste”

Molti genitori dei bimbi della quarta elementare non l’hanno presa bene. Un genitore particolarmente infuriato, ha pubblicato la notizia anche su una pagina Facebook amplificando il dibattito con circa 300 condivisioni sulla rete.

In particolare, i genitori, hanno lamentato che non fosse diritto dell’insegnante svelare a soli 20 giorni dal Natale la verità. “Non potevano lasciargli l’illusione, sono ancora piccoli” si è lamentata una madre.

“Mio figlio mi ha detto Pa’, se sei tu allora so che il regalo che ho chiesto costa troppo, lascia stare”, ha detto un bambino al genitore. “Ora ci manca solo che dica che Dio non esiste”. aggiunge un’altra madre.
Leggi anche: Voli aerei a Natale, prezzi alle stelle: tratte per Sicilia e Sardegna a peso d’oro

Ma l’insegnante si difende: “Tanti lo sapevano già”

La maestra ha subito voluto spiegare l’accaduto: “Abbiamo fatto una lettura molto interessante che racconta la storia di un bambino che, a Natale, si preoccupa per un mendicante cacciato da un bar perché era ubriaco. Il bambino gli paga un caffè ricordando il motto: a Natale ogni uomo è mio fratello”.

La donna, con 40 anni di insegnamento nella scuola primaria alle spalle, ha continuato dicendo: “La discussione è proseguita sullo spirito del Natale, su come sia declinato in maniera molto commerciale, su come siamo fortunati a non essere sotto le bombe come tanti popoli in questo momento e a quel punto è arrivata la domanda: Babbo Natale esiste?”.

La maestra conclude dicendo: “Io non mi sarei permessa di dire semplicemente di no: ma i bambini hanno avviato un confronto tra chi credeva e chi non credeva più a Babbo Natale e, quando mi hanno chiesto con che gruppo fossi d’accordo, ho scelto il secondo gruppo. Ho pensato che sono comunque bambini già grandi, tra un anno e mezzo andranno alla scuola media. E sapete cosa ha detto un mio allievo: maestra, io lo sapevo che non esiste ma facevo finta di crederci per far contenti in miei genitori”.

La dirigente dell’istituto comprensivo, che ieri non era a scuola per motivi familiari, non ha per il momento preso posizione sulla vicenda.
Leggi anche: La figlia hostess lavora durante le feste di Natale: papà prenota 6 voli per poterle stare accanto

Ultimo Aggiornamento: 07/12/2023 11:00