Vai al contenuto

“Loredano non ce l’ha fatta!”, un grande sportivo ucciso sulla strada

Pubblicato: 08/12/2023 08:53
Loredano Comastri Ciclista morto incidente

Un tragico incidente ha scosso la comunità di Crespellano ieri mattina, quando Loredano Comastri, 74 anni, residente a Zola Predosa, è morto dopo essere stato investito mentre era in bicicletta.

L’incidente è avvenuto sulla vecchia Bazzanese, poco fuori il centro abitato di Crespellano. Comastri, appassionato ciclista, stava pedalando sulla via Provinciale verso Casalecchio quando una Ford Fiesta bianca ha invaso la corsia opposta, colpendolo violentemente e lanciandolo a una decina di metri di distanza.

Gli agenti della polizia locale di Valsamoggia sono intervenuti per analizzare la dinamica dell’accaduto, mentre un furgone, inizialmente allontanatosi, è tornato sul luogo dell’incidente. L’area, situata nei pressi dell’incrocio verso il supermercato Despar, è caratterizzata da un giardino privato e i binari della ferrovia Bologna-Vignola.

L’incidente, avvenuto intorno alle 11:30, si è verificato con buone condizioni di visibilità e una temperatura rigida. Comastri, che indossava un casco, era solo al momento dell’incidente.

L’ambulanza della Pubblica assistenza di Castello di Serravalle è giunta rapidamente, seguita dall’elisoccorso, ma nonostante i tentativi di soccorso, Comastri è deceduto in serata all’ospedale Maggiore.

La polizia locale ha interrogato il giovane conducente della Fiesta e altri due coetanei presenti nell’auto. Non sono stati ancora resi noti i risultati dell’alcoltest e degli esami correlati.

Comastri, noto a Zola come “atleta con la A maiuscola” e membro del G.S. Parco dei Ciliegi, era un appassionato di ciclismo, duathlon, podismo e cronoscalate. La sua prematura scomparsa lascia una profonda traccia nella comunità sportiva locale.