Vai al contenuto

Tre scosse nel catanese vicino Bronte: allarme in Sicilia

Pubblicato: 14/12/2023 16:43

Nella mattinata di giovedì 14 dicembre 2023, una serie di scosse di terremoto ha interessato la zona del catanese, in particolare il paese di Bronte. Fortunatamente, tutte le scosse sono state di bassa intensità e non hanno provocato danni significativi.

L‘Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) ha registrato una sequenza di scosse di terremoto nella zona, fornendo i dati relativi alla magnitudo e alla profondità dei sismi.

La prima scossa si è verificata alle 11:50:28, a circa 6 chilometri a sud-ovest di Bronte. La profondità registrata è stata di 26 km, e la magnitudo è stata di 2.3, la più intensa tra le scosse della sequenza.

Successivamente, alle 12:32:42, si è verificata un’altra scossa nella stessa zona, ma questa volta con una maggiore profondità, pari a 30 km, e una magnitudo di 2.1, inferiore rispetto alla precedente.

Infine, tre minuti dopo, si è verificato il terzo e ultimo terremoto, con una magnitudo di 2.5 e una profondità di 27 km.

Nonostante le scosse, al momento non sono stati riportati danni a persone o cose. Tutti i terremoti sono stati di lieve entità e non hanno suscitato preoccupazioni tra gli esperti.

È importante notare che l’Italia continua a essere soggetta a movimenti sismici quotidiani, e la sorveglianza dell’INGV svolge un ruolo fondamentale nel monitorare la situazione sismica nel paese.

Altre scosse di terremoto sono state registrate anche in altre parti d’Italia nelle ultime ore, inclusi eventi alle Isole Eolie e nella zona di Pozzallo, ma anch’essi sono stati di bassa intensità e non hanno causato danni significativi o allarmi nella popolazione locale. La Sicilia rimane al centro dell’attenzione sismica, ma le autorità competenti continuano a monitorare attentamente la situazione.

Ultimo Aggiornamento: 14/12/2023 16:44