Vai al contenuto

Montagne russe da incubo, cosa è successo. Decine persone coinvolte. Il video

Pubblicato: 16/12/2023 12:30

In un parco giochi, i visitatori hanno vissuto momenti di paura quando le montagne russe “Flying Dinosaur” si sono fermate improvvisamente, lasciando trentadue passeggeri bloccati penzoloni a circa 50 metri di altezza. L’incidente è avvenuto ieri mattina, giovedì 14 dicembre, presso gli Universal Studios Japan a Osaka.

L’attrazione si è bloccata nel punto più alto del percorso, a causa di un’anomalia rilevata dai sensori di sicurezza. Questi sensori sono progettati per interrompere automaticamente la corsa se rilevano qualsiasi irregolarità, anche se al momento le cause specifiche del guasto non sono state chiarite.

Fortunatamente, il personale del parco ha agito prontamente, attivando le procedure di emergenza. I passeggeri sono stati evacuati in sicurezza tramite una scala di emergenza posta a fianco dell’attrazione, utilizzata sia per la manutenzione che per situazioni di emergenza. L’operazione di evacuazione è durata circa 45 minuti e, secondo il personale, non ci sono stati feriti o malori tra i passeggeri.

Le montagne russe, una delle principali attrazioni del parco, offrono un’esperienza emozionante che simula un volo a 360 gradi attraverso il mondo di Jurassic Park. Dopo l’incidente, l’attrazione è stata temporaneamente chiusa per consentire ulteriori controlli e test da parte degli ingegneri. A seguito di un’ora e mezza di verifiche, è stata dichiarata nuovamente sicura e riaperta al pubblico.

Questo episodio ricorda l’importanza delle misure di sicurezza nei parchi di divertimento e l’efficacia dei protocolli di emergenza. Nonostante l’esperienza spaventosa, l’adeguata risposta del personale e l’assenza di infortuni hanno rassicurato il pubblico sulla sicurezza delle attrazioni.