Vai al contenuto

Dichiarata morte cerebrale per il 17enne Simone: era una promessa del pugilato, schianto orribile

Pubblicato: 27/12/2023 13:58

Una tragica vicenda ha scosso la città quando un grave incidente stradale avvenuto tra il 23 e il 24 dicembre ha portato a gravi conseguenze per due giovani. Il diciassettenne Simone Glorioso, un promettente pugile, è stato ricoverato in condizioni critiche presso il Trauma Center di Villa Sofia. Dopo giorni di lotte per la vita, questa mattina è stata avviata la procedura di accertamento di morte cerebrale, che si concluderà nel pomeriggio. Questo evento tragico ha portato il bilancio delle vittime a due, dopo la morte di Michelangelo Aruta, 22 anni, coinvolto nello stesso incidente.
Leggi anche: Malore improvviso, Fabiana è morta a soli 23 anni: sequestrata la salma. “Ora veglia sul tuo bambino”

Simone e il futuro nel pugilato: era un talento sportivo

Simone Glorioso era considerato una giovane promessa nel mondo del pugilato. Quest’estate aveva ricevuto l’opportunità di partecipare a un campo di allenamento nazionale presso il centro sportivo dell’Esercito a Roma. Il giovane di 17 anni competeva nella categoria dei 57 kg ed era allenato dal maestro Paolo Di Stefano dell’Asd Pugilistica. La notizia della sua tragica situazione ha scosso la comunità sportiva, con numerosi messaggi di cordoglio e supporto alla sua famiglia.

Il Little Club Conti, tra gli altri, ha espresso le sue condoglianze alla famiglia di Glorioso, definendolo una promessa del pugilato italiano. Anche gli amici di Simone hanno condiviso i loro pensieri e i loro ricordi su social media, definendo il giovane atleta un campione.

L’incidente stradale ha avuto luogo quando Glorioso e Aruta stavano immettendosi in una rotonda provenendo da Viale Michelangelo. Per cause ancora da accertare, l’auto su cui viaggiavano si è schiantata contro il guardrail, sfondandolo e finendo al centro della carreggiata di Viale Regione. Nell’impatto, Glorioso è rimasto intrappolato all’interno dell’auto, mentre Aruta è stato sbalzato fuori, finendo sull’asfalto dove è stato tragicamente investito da un altro veicolo. Il giovane Glorioso è stato trasportato d’urgenza al Trauma Center, dove i medici hanno lottato per la sua vita.

Gli investigatori stanno cercando di determinare chi si trovasse alla guida dell’auto coinvolta nell’incidente, che era intestata a un membro della famiglia di Glorioso. Al momento, sembra che non ci siano altri veicoli coinvolti che abbiano causato l’uscita di strada. L’autopsia sui corpi delle due vittime potrebbe fornire ulteriori dettagli sull’accaduto, e sono stati nominati due consulenti per supportare le indagini della Procura.

Ultimo Aggiornamento: 27/12/2023 15:12