Vai al contenuto

Si ferma a pregare dove è morto il figlio, le rubano il telefono di lui che aveva in borsa

Pubblicato: 29/12/2023 13:10

In un’atmosfera di festività natalizie, una madre di Venezia ha vissuto un’esperienza di profonda tristezza e disperazione dopo che un ladro ha rubato la sua borsa, contenente il telefono che custodiva preziosi ricordi del figlio deceduto. Cristina Silvestri, di Mira, aveva già subito la perdita devastante del suo figlio Marco, un giovane talento della lirica di soli 19 anni, che è stato investito e ucciso mentre faceva jogging nel febbraio del 2022. Il dolore della madre è stato amplificato dal recente furto della sua borsa.

Marco, promessa della lirica, morto investito e ucciso

La tragedia aveva colpito la famiglia Silvestri nel cuore quando Marco, una promessa della lirica, è stato tragicamente strappato loro da un incidente stradale. La madre ha trovato nel telefono del figlio una fonte di conforto, contenente foto e messaggi vocali che le permettevano di sentire ancora la sua voce e di rivivere i momenti condivisi. Quel telefono rappresentava tutto ciò che le rimaneva del suo amato bambino.

Nel suo appello disperato sui social media, Cristina Silvestri ha chiesto il ritorno del telefono rubato, un Samsung A13 con una cover rossa. Ha spiegato che ha chiamato il telefono più volte e che esso risulta ancora accessibile. L’auto della madre era stata parcheggiata nel luogo in cui Marco aveva perso la vita tragica.

La madre ha sottolineato l’importanza del telefono come contenitore di ricordi preziosi e ha esortato chiunque possa trovarlo o il ladro stesso, se leggesse il suo messaggio, a restituirlo. La comunità si è mobilitata per aiutare Cristina Silvestri a recuperare il telefono e a preservare i ricordi del figlio Marco.

Marco vive attraverso la musica: la borsa di studio a suo nome

Nonostante il profondo dolore, la memoria di Marco Scroccaro, il giovane talento della lirica, continua a vivere attraverso iniziative che onorano il suo talento e il suo spirito. Durante il concerto di fine anno della Riviera Symphony Orchestra, è stata assegnata una borsa di studio in memoria di Marco, destinata agli studenti delle scuole medie musicali di Mira. Questa iniziativa del Comune di Mira consentirà ai vincitori di utilizzare la somma di 1.500 euro per acquistare strumenti musicali o per partecipare a opportunità di formazione.

Marco Scroccaro, che si stava preparando per diventare un tenore al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia, è stato ricordato con affetto dalla sua comunità e dalle istituzioni culturali locali attraverso iniziative che celebrano la sua passione per la musica e il suo talento promettente.