Vai al contenuto

Ritrovamento shock a Roma: un cadavere decomposto sotto alla tangenziale. A chi potrebbe appartenere il corpo

Pubblicato: 02/01/2024 19:33

Ritrovamento shock a Roma. Il cadavere di un uomo è stato trovato sotto alla tangenziale all’altezza dell’uscita di viale di Tor di Quinto. Il rinvenimento risale a lunedì primo gennaio ed è avvenuto nell’area Nord della Capitale. Da quanto si apprende il corpo è in avanzato stato di decomposizione.

L’uomo si trovava in un giaciglio di fortuna in strada proprio al di sotto della tangenziale. A dare l’allarme è stato un uomo di nazionalità romena, senzatetto, che ha segnalato la presenza del corpo senza vita.
Leggi anche: Accoltella il coinquilino, poi confessa: “Era cattivo con me, l’ho ucciso io”

Il cadavere è stato trasportato al Gemelli per gli accertamenti

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Ponte Milvio che hanno accertato effettivamente la presenza di un cadavere, quasi scheletro. Sono intervenuti anche i carabinieri del nucleo investigativo di via in Selci per i rilievi.

I militari indagano per cercare di risalire a chi appartengano i resti umani. Hanno ascoltato l’uomo che ha segnalato il ritrovamento, il quale ha spiegato loro che in quel punto di solito si rifugiava un suo connazionale che conosceva e che però non vedeva da tempo. Il sospetto è che possa trattarsi effettivamente di lui perché, a suo dire, non stava bene. Si cerca anche nel database delle persone scomparse.

Esami e analisi sui resti e sul dna raccolto, potrebbero dare una mano per risolvere il mistero sull’identità del corpo. Sul cadavere non sarebbero stati trovati segni di violenza. Nel tardo pomeriggio di ieri la salma è stata trasportata dalla polizia mortuaria all’istituto di medicina legale del policlinico Gemelli a disposizione della procura di Roma che coordina le indagini. 
Leggi anche: Porta la moglie morta in ospedale: “È caduta dalle scale”. Ma i medici chiamano i carabinieri, lesioni shock sul corpo