Vai al contenuto

Pistoia, crolla il pavimento durante un matrimonio: “Poteva essere una strage”. Come è successo

Pubblicato: 14/01/2024 07:00

Una giornata di celebrazione si è trasformata in un momento di terrore quando, durante una festa di matrimonio in un ex convento a Pontelungo, un solaio è crollato, lasciando decine di feriti, tra cui cinque in condizioni critiche. Secondo l’assessore alla Protezione civile, Alessio Bartolomei, circa 60-70 persone sono state coinvolte nell’incidente, con un bilancio finale di 35 feriti, inclusi gli sposi.

Il padre dello sposo ha descritto la scena con parole drammatiche: “Abbiamo visto la gente precipitare, sono sotto shock“.

L’incidente si è verificato nell’ex convento di Giaccherino, un sito storico trasformato in locale per eventi. Una voragine improvvisa ha inghiottito molte delle 60 persone che ballavano, mentre altri avevano appena lasciato la festa. La scena descritta dai testimoni è stata caotica e terrificante, con fumo, detriti, grida e sangue.

Cinque persone sono state portate d’urgenza in ospedale in codice rosso, mentre altre sei hanno ricevuto cure per ferite meno gravi. Alcuni ospiti hanno ricevuto assistenza medica sul posto. Gli sposi, entrambi ventiseienni, sono stati trasferiti all’ospedale San Jacopo di Pistoia, fortunatamente in condizioni non critiche.

Inizialmente si temeva che anche dei bambini fossero coinvolti, ma tale preoccupazione si è rivelata infondata. Il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, ha annunciato l’allerta di tutti gli ospedali della zona per gestire l’emergenza.

Il sindaco di Pistoia, Alessandro Tomasi, giunto immediatamente sul luogo, ha riferito che la situazione era ancora in evoluzione, con circa 150 ospiti totali all’evento. Ha rassicurato che non ci sono altri feriti gravi o dispersi, e ha descritto la dinamica dell’incidente, sottolineando il crollo di una porzione di pavimento nel centro del salone.

Questo tragico incidente ha scosso la comunità e ha ricordato a tutti l’importanza della sicurezza e della manutenzione nelle strutture storiche trasformate in luoghi pubblici.

Ultimo Aggiornamento: 14/01/2024 07:41