Vai al contenuto

Sinner schiacciasassi, agli Australian Open non ce n’è per nessuno

Pubblicato: 19/01/2024 07:00

In una straordinaria dimostrazione di talento e dominio, il tennista italiano Jannik Sinner ha raggiunto gli ottavi di finale degli Australian Open, sconfiggendo Sebastian Báez in un incontro che ha entusiasmato i fan del tennis in tutto il mondo. Sul prestigioso campo della Margaret Court Arena di Melbourne, Sinner, numero 4 del ranking ATP, ha mostrato una forma eccezionale, liquidando l’argentino Báez, numero 29 nella classifica mondiale, con un perentorio 3-0.

La partita, durata 1 ora e 52 minuti, ha visto Sinner prendere il comando fin dall’inizio. La sua prestazione è stata un mix di potenza e precisione, chiudendo il match con un impressionante 6-0, 6-1, 6-3. La sua abilità nel dominare gli scambi da fondocampo e un gioco a rete sempre più affinato, con 18 punti vinti su 25, hanno lasciato poco spazio a Báez per reagire.

Il prossimo avversario di Sinner sarà il russo Karen Khachanov, che ha superato in quattro set il ceco Tomas Machac. Riguardo alla sua prossima sfida, Sinner si è detto entusiasta e fiducioso: “Mi sento benissimo. Sono molto felice di come sto, adesso vediamo come andrà nel prossimo turno”.

Sinner ha anche commentato le condizioni del campo, notando differenze rispetto all’anno scorso. “Il campo è più lento e i rimbalzi sono più alti,” ha detto, aggiungendo che si è adattato bene a queste condizioni e crede di aver giocato un ottimo tennis.

Nel frattempo, un altro italiano, Flavio Cobolli, è in lizza per un posto agli ottavi. Affronterà l’australiano Alex de Minaur questa mattina alle 9 ora italiana. I tifosi italiani, seguendo con passione le prestazioni dei loro giocatori, restano sintonizzati per vedere se Cobolli potrà unirsi a Sinner nel successo agli Australian Open.

Questo torneo sta dimostrando ancora una volta il talento e la grinta del tennis italiano, con Sinner che guida la carica con prestazioni eccezionali. Gli appassionati di tennis di tutto il mondo aspettano con impazienza di vedere fino a dove potrà arrivare questa stella nascente del tennis mondiale.