Vai al contenuto

Bimba di 8 anni scivola dalla seggiovia: salvataggio eroico

Pubblicato: 20/01/2024 17:40
Un bambino è scivolato dalla seggiovia a Bolzano ma un medico l’ha afferrato eroicamente al volo, portandolo in salvo (Immagine di repertorio)

Nel tranquillo comprensorio sciistico di Piancavallo, una mattinata di sci ha preso una svolta drammatica quando una bambina di otto anni, residente nel Pordenonese, è scivolata da una seggiovia sabato 20 gennaio. Fortunatamente, grazie al tempestivo intervento del personale di Promotur, la piccola è stata salvata, trasformando un momento di terrore in un racconto di eroismo e coraggio.

La giornata aveva iniziato serenamente, con la bambina che seguiva una lezione di sci. Era salita sulla seggiovia Sauc-Budoia, accompagnata dal suo maestro di sci e altri due bambini. Tuttavia, poco dopo la partenza, ha iniziato a scivolare per ragioni ancora in fase di indagine da parte dei carabinieri della stazione di Aviano.

Il maestro di sci, dimostrando prontezza e coraggio, si è accorto immediatamente del pericolo e ha afferrato la bambina per un braccio, cercando di evitarne la caduta. Parallelamente, l’operatore della seggiovia, notando l’incidente, ha fermato l’impianto. In un atto di solidarietà e coraggio, un altro maestro di sci e un operatore di soccorso di Promotur, vedendo la piccola sospesa nel vuoto, si sono posizionati sotto di lei per attutire una possibile caduta.

Nonostante gli sforzi del maestro di tenere la bambina, la sua presa ha ceduto e la bambina è caduta per circa quattro metri. Fortunatamente, l’operatore di Promotur è riuscito ad attutire il colpo, facendo sì che la caduta non avesse conseguenze gravi. La bambina è stata immediatamente trasferita all’ospedale per accertamenti.

Questo incidente sottolinea l’importanza delle misure di sicurezza nei comprensori sciistici e l’eroismo quotidiano del personale che lavora in queste aree. Grazie alla loro rapida reazione e competenza, una giornata che avrebbe potuto avere un esito tragico si è trasformata in una testimonianza di solidarietà e professionalità.

Ultimo Aggiornamento: 20/01/2024 17:41