Vai al contenuto

Madre torna a casa e trova il figlio morto: atroce sospetto, indaga la polizia

Pubblicato: 31/01/2024 20:02

Un drammatico evento ha sconvolto la tranquilla cittadina di Bagheria oggi, poco prima delle 13:00. Un giovane di vent’anni è stato trovato morto nella sua abitazione nel centro della città. La scoperta è stata fatta dalla madre del ragazzo, che, tornando a casa, si è imbattuta nella scena tragica e ha immediatamente allertato il 112.

Gli agenti di polizia sono intervenuti prontamente sul posto, insieme a un medico legale che ha proceduto con l’ispezione del cadavere. Dalle prime osservazioni, non sembrano essere stati riscontrati segni evidenti di violenza sul corpo del giovane. Tuttavia, le indagini sono ancora in una fase iniziale e gli investigatori non escludono alcuna pista, compresa quella del suicidio.

Il veleno: possibile suicidio ma non c’erano motivi per indurlo

Un elemento che ha attirato l’attenzione degli investigatori è la presenza di una confezione di veleno nell’appartamento, confezione che risulta essere stata acquistata pochi giorni prima del tragico evento. Ciò ha portato al sospetto che il ragazzo possa aver ingerito volontariamente una dose letale del veleno.

Nonostante le circostanze alludano a un possibile suicidio, rimane un mistero cosa possa aver spinto il giovane a un gesto così estremo. Non emergono precedenti di natura simile nella vita del ragazzo, né si hanno informazioni che suggeriscano che soffrisse di disturbi psichici.

La Procura è ora chiamata a decidere se disporre il sequestro della salma per un’ulteriore indagine autoptica presso l’Istituto di Medicina Legale del Policlinico. Questo passaggio sarà cruciale per fare luce sulle cause esatte della morte e per comprendere meglio le circostanze che hanno portato a questo tragico epilogo.

La comunità di Bagheria è rimasta profondamente colpita da questo evento, e attende con ansia ulteriori dettagli dalle indagini in corso, sperando di trovare risposte a questo doloroso mistero.