Vai al contenuto

Karol e Giuseppe sono stati ritrovati, fine dell’incubo a Olbia. Fermati per rapina

Pubblicato: 04/02/2024 07:00

Una storia che aveva tenuto in apprensione l’intera comunità di Olbia ha finalmente raggiunto una conclusione positiva. Karol Canu e Giuseppe Contini, due giovani ragazzi di 15 e 17 anni, scomparsi misteriosamente dieci giorni fa, sono stati ritrovati sani e salvi, portando sollievo a familiari, amici e autorità locali.
Leggi anche: Il drammatico racconto della ragazza a Catania: “Un incubo, cosa mi hanno fatto”

L’allarme era scattato il 25 gennaio scorso quando Karol e Giuseppe erano stati visti per l’ultima volta in un bar locale e non erano tornati a casa. La situazione aveva destato preoccupazione, in quanto i loro cellulari erano stati spenti e non avevano lasciato alcuna traccia. La comunità di Olbia si era mobilitata in una straordinaria dimostrazione di solidarietà, mentre le forze dell’ordine avevano intensificato gli sforzi per trovarli, impiegando anche elicotteri nelle ricerche.

Una tentata rapina a mano armata potrebbe essere stata il motivo della loro recente scomparsa da casa. Le autorità hanno informato che i ragazzi sono fortemente sospettati di essere coinvolti in un reato di rapina a mano armata ai danni di un commerciante del centro cittadino, motivo per cui si ritiene abbiano deciso di fuggire. A seguito di un’intensa attività investigativa, coordinata dalla Procura per i Minorenni di Sassari sotto la guida di Laura Andrea Bassani, i giovani sono stati localizzati e sottoposti a fermo come indiziati di delitto. In seguito, sono stati accompagnati presso il Centro di Prima Accoglienza (Cpa) competente.

Ultimo Aggiornamento: 04/02/2024 09:38