Vai al contenuto

Mamma uccide la figlia neonata mettendola a dormire nel forno

Pubblicato: 11/02/2024 20:03

Una tragedia sconvolgente ha colpito la comunità di Kansas City, nel Missouri, dove una neonata di appena un mese ha perso la vita in circostanze agghiaccianti. La piccola è deceduta venerdì scorso dopo che, per un errore incomprensibile, è stata messa a dormire in un forno anziché nella sua culla. La notizia è stata diffusa ieri dal pubblico ministero incaricato dell’indagine, che ha comunicato che la madre della bambina, Mariah Thomas, è ora accusata di maltrattamenti e omicidio.

L’incidente è venuto alla luce due giorni fa, quando la polizia è intervenuta in seguito alla chiamata di una donna disperata che segnalava la figlia non respirasse più. Giunti nell’abitazione di Mariah Thomas, gli agenti e i soccorritori si sono trovati di fronte a una scena straziante: la neonata giaceva senza vita, con evidenti ustioni su tutto il corpo, e è stata dichiarata morta sul posto.

Sebbene le cause precise del decesso non siano state ancora ufficialmente accertate, le testimonianze raccolte durante le indagini dipingono un quadro raccapricciante. Un testimone ha infatti riferito agli inquirenti che la madre avrebbe “messo la bambina a fare un pisolino e l’ha accidentalmente posizionata nel forno invece che nella culla”. Questa dichiarazione lascia senza parole e non fornisce spiegazioni su come possa essere avvenuto un errore così tragico.

Il procuratore della contea di Jackson, Jean Peters Baker, ha espresso il proprio cordoglio e quello della comunità per questa perdita incommensurabile: “Riconosciamo la natura raccapricciante di questa tragedia. I nostri cuori sono stravolti dalla perdita di questa vita preziosa. Confidiamo che il sistema di giustizia penale faccia piena luce su queste terribili circostanze e risponda in modo adeguato”.

La comunità di Kansas City è sotto shock per l’orribile evento, e molti si uniscono al dolore della famiglia, nonostante le gravi accuse che pendono sulla madre. Mentre le indagini continuano, tutti sperano che la giustizia possa fare il suo corso, portando chiarezza e responsabilità per una tragedia che ha strappato una vita innocente in modo così crudele e assurdo.