Vai al contenuto

Tragedia in volo, si schianta proprio lì: e succede l’irreparabile

Pubblicato: 16/03/2024 16:15

Una giornata di sport all’aria aperta si è trasformata in tragedia oggi, sabato 16 marzo, a Romano D’Ezzellino, in provincia di Vicenza. Un pilota di parapendio austriaco di 45 anni ha incontrato la morte in circostanze tragiche, lasciando la comunità locale e il mondo dello sport in lutto.

L’incidente, avvenuto intorno alle 13.20, ha visto il pilota perdere il controllo del suo parapendio e schiantarsi contro i cavi dell’alta tensione in una zona di campagna. La dinamica dell’accaduto è raccapricciante: l’ala del parapendio si è impigliata nei cavi, provocando la caduta dell’uomo verso il suolo. Una volta a terra, e dopo che si è scaricata la tensione, il pilota è stato folgorato, morendo sul colpo.

Nonostante il tempestivo intervento dei vigili del fuoco di Bassano e dei sanitari del 118, non c’è stato nulla da fare. Le operazioni di soccorso si sono purtroppo trasformate in un triste riconoscimento del decesso.

Le indagini sull’accaduto sono attualmente gestite dai carabinieri della compagnia di Bassano. Lo scopo è chiarire le circostanze che hanno portato a questo fatale incidente, in una giornata che doveva essere dedicata al piacere del volo libero.

L’incidente ha inoltre causato notevoli disagi alla popolazione locale, che è rimasta a lungo senza corrente elettrica. La comunità è scossa, e in molti si interrogano su come simili tragedie possano essere prevenute in futuro.

In questo momento di lutto, il pensiero va alla famiglia e agli amici del pilota, a cui va tutta la nostra vicinanza. Resta la speranza che le indagini possano fornire risposte chiare, per evitare che tragedie del genere si ripetano.