Vai al contenuto

Scoperta macabra: donna congela feto nel freezer. Cosa voleva farci

Pubblicato: 01/04/2024 13:02

Nella tranquilla periferia Sud-Est di Roma, oltre il Grande Raccordo Anulare, una scoperta macabra ha sconvolto la comunità della Borghesiana. Gli agenti della Polizia di Stato hanno rinvenuto il feto di quattro mesi di un bambino all’interno del freezer di un appartamento, dopo aver ricevuto una segnalazione dal Policlinico Casilino. I medici avevano precedentemente soccorso una donna, arrivata al pronto soccorso ginecologico con sintomi di forte emorragia, senza però che la paziente riconducesse la perdita di sangue a un evento specifico.

La donna e il suo compagno, entrambi cittadini di nazionalità romena, sono stati denunciati per occultamento di cadavere. La scoperta è seguita alle perplessità del personale sanitario del Policlinico Casilino, che, allarmato dall’evasività della donna, ha deciso di allertare le forze dell’ordine, trasmettendo al Commissariato di competenza il referto medico.

All’arrivo degli agenti nell’abitazione della coppia, è stato fatto il macabro ritrovamento. La donna, visibilmente provata, ha raccontato di aver avuto un aborto spontaneo in casa dopo essersi sentita male e di aver deciso di conservare il feto nel freezer per tenerlo vicino a lei. “Ho abortito e volevo tenerlo vicino a me”, queste le parole con cui si è giustificata.

La Procura di Roma ha disposto un esame autoptico sul feto per ricostruire con precisione la dinamica degli eventi. Al momento, non sono emersi elementi che contraddicano la versione fornita dalla donna, che rimane visibilmente scossa dalla perdita.

Questo tragico evento porta alla luce non solo la tragedia personale vissuta dalla coppia ma anche le complesse dinamiche psicologiche che possono seguire la perdita di un bambino durante la gravidanza. La comunità della Borghesiana è stata scossa da questa scoperta, che lascia emergere le sfide e le sofferenze nascoste dietro le porte chiuse delle abitazioni che si affacciano sulle tranquille strade della periferia romana.