Vai al contenuto

Angelina Jolie spara a zero su Brad Pitt: “Le violenze? Anche prima del 2016”

Pubblicato: 05/04/2024 16:19
Angelina Jolie e Brad Pitt: divorzio annullato?

Potrebbe concludersi nei prossimi mesi la battaglia legale per il divorzio tra Brad Pitt e Angelina Jolie. I due divi di Hollywood, tra i più amati del cinema americano, sono separati dal 2016 e da allora si sono affrontati in un vero e proprio duello in tribunale. Come fa sapere Page Six, infatti, l’attrice ha presentato un memoriale in cui rivela che le “violenze fisiche sono cominciate ben prima del 2016 e prima delle aggressioni avvenute durante il famoso incidente in volo”.

 Le carte fanno riferimento alla presunta lite che aveva preceduto la richiesta di divorzio dell’attrice, che in precedenza non aveva mai sporto denuncia contro il marito perché convinta che “la cosa migliore fosse che Pitt accettasse la responsabilità e aiutasse la famiglia a riprendersi dallo stress post-traumatico che aveva causato”. Ma ora emergono dettagli inquietanti circa le violenze che la Jolie sostiene di aver subito.
Leggi anche: Il figlio di Angelina Jolie e Brad Pitt: “Mio padre è un essere spregevole”

La lite in volo nel 2016

Brad Pitt sta male, il problema che lo affligge da anni: "Nessuno mi crede, vorrei incontrare qualcun altro che ne soffre"

La coppia, insieme dal 2005 ma sposata dal 2014, si è separata nel 2016 dopo una presunta aggressione ai danni di Jolie, che sarebbe stata presa per la testa e scaraventata sul muro del bagno dal marito durante un volo da Nizza a Los Angeles. Angelina denunciò che Brad aveva “soffocato” uno dei figli e ne ha “colpito” un altro in faccia, lasciando lei e i bambini con la sensazione di “ostaggio” e rannicchiati per la paura sotto una coperta per ore fino all’atterraggio.

Ha anche affermato che lui l’ha afferrata per la testa, l’ha sbattuta contro un muro e l’ha scossa violentemente durante il volo, provocandole lesioni alla schiena e al gomito. L’avvocato di Pitt all’inizio aveva definito il racconto di Angelina “completamente falso” per poi cambiare versione: “Brad si è assunto le responsabilità per quello che ha fatto, ma non lo farà per le cose che non ha fatto”.

La lite per il vigneto

Nel febbraio del 2022 Pitt ha fatto causa all’ex moglie, per aver venduto quote della sua tenuta senza sentire il suo parere a un’azienda vinicola con sede in Lussemburgo e di proprietà di un oligarca russo, Yuri Shefler suscitando l’ira del marito che voleva investire in quel progetto.

La società di investimento di Angelina, ha quindi intentato una causa da 350 milioni di dollari contro Brad, sostenendo che aveva “sprecato i beni della società” e “speso milioni di dollari in “progetti di vanità” come la ristrutturazione di piscine e la costruzione di uno studio di registrazione nella proprietà. Durante un’udienza all’inizio di marzo, il giudice si è pronunciato a favore dell’attrice premio Oscar e ha “respinto cinque delle sette accuse che Brad aveva avanzato contro di lei”.