Vai al contenuto

Italia, tragedia nei cieli: l’aereo precipita vicino alla strada

Pubblicato: 06/04/2024 18:10

Nel pomeriggio di oggi, un tragico incidente ha scosso la tranquilla località di Golferenzo, nell’Oltrepo Pavese. Un ultraleggero, pilotato dall’industriale Gianbattista Intini, è precipitato poco dopo le 13, provocando la morte immediata dell’uomo, che era sia pilota che unico passeggero dell’aeromobile.
Leggi anche: Boeing 737 di Southwest perde la copertura di un motore al decollo
Leggi anche: Liquidi in aereo, stop al limite dei 100 ml nel bagaglio a mano: come cambiano i controlli

Il velivolo è caduto in un vigneto sulle colline di Fusina, dove alcune persone, testimoni dell’accaduto, hanno assistito alla discesa fatale dell’ultraleggero nel terreno adiacente alla strada provinciale 153. Nonostante l’immediata chiamata ai soccorsi e l’arrivo di medici e volontari dell’ambulanza, non c’è stato nulla da fare: Gianbattista Intini, 73 anni, era già deceduto.

Le indagini sulle cause dell’incidente sono attualmente in corso e sono condotte dai carabinieri di Stradella. Si sa che Intini stava dirigendosi verso la struttura aviosuperficie di Spessa Po al momento dell’incidente.

Gianbattista Intini era un membro di spicco della comunità locale, noto per il suo ruolo all’interno della famiglia fondatrice dell’azienda di solventi Bitolea, oggi nota come Itelyum Purification. La sua scomparsa rappresenta una grande perdita non solo per i suoi cari ma anche per l’intera comunità imprenditoriale e oltre.

La tragedia ha lasciato un segno indelebile nell’area dell’Oltrepo Pavese, ricordando tragicamente i rischi associati al volo con ultraleggeri e l’importanza della sicurezza aerea. Mentre la comunità piange la perdita di un rispettato industriale, l’attenzione si concentra ora sulle indagini in corso, nella speranza di chiarire le circostanze che hanno portato a questo fatale incidente.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 10/04/2024 13:11