Vai al contenuto

Italia, ancora terremoto. Continua la scia sismica

Pubblicato: 07/04/2024 16:25

La regione tra Pordenone e Udine continua a essere interessata da un’intensa attività sismica che ha avuto inizio alcuni giorni fa. Questa mattina, una nuova scossa di terremoto di magnitudo 2.3 sulla scala Richter è stata registrata a 5 chilometri a NordEst di Tramonti di Sopra, in provincia di Pordenone, precisamente in Val Tramontina e in alcune aree della Carnia, alle 5:27. Secondo quanto riportato dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, il sisma si è verificato a una profondità di 9 chilometri.

Questo evento segue la scossa di magnitudo 4.1 Richter avvenuta il 27 marzo scorso tra il monte Rest e il confine con il comune di Socchieve, segnalando l’inizio di questo periodo di notevole attività sismica nella zona. Successivamente, una seconda scossa significativa di magnitudo 3.4 ha ulteriormente scosso la regione due giorni fa.

Durante il periodo intercorrente tra questi eventi più significativi, sono stati registrati numerosi piccoli sommovimenti, alcuni dei quali hanno raggiunto una magnitudo superiore ai 2 gradi. Questa serie di terremoti testimonia un continuo stato di allerta nella regione, anche se per ora non sono state segnalate danni a persone o strutture.

Le autorità locali e l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia continuano a monitorare attentamente l’evoluzione della situazione, invitando la popolazione a seguire le eventuali indicazioni di sicurezza e a mantenersi informata attraverso i canali ufficiali.