Vai al contenuto

Le molestie e gli sputi, l’ex ginnasta shock su TikTok: “Bella Milano”

Pubblicato: 07/04/2024 07:51

In una tranquilla giornata milanese, l’ex ginnasta Carlotta Ferlito, di 29 anni, è stata vittima di una brutta aggressione mentre passeggiava per le strade del centro cittadino. Il fatto è accaduto recentemente e ha suscitato notevole indignazione, soprattutto dopo che la sportiva ha deciso di denunciare l’accaduto attraverso un video pubblicato su TikTok.

Nel video, Ferlito, visibilmente scossa, racconta di essere stata avvicinata da due giovani, presumibilmente diciassettenni, a bordo di una moto. Questi le avrebbero chiesto il suo profilo Instagram con un approccio che l’ha lasciata perplessa e preoccupata. “Domattina ve lo dò”, ha risposto la sportiva nel tentativo di allontanarli, sottolineando nel video la tensione del momento: “se si fa brutto non si sa cosa può succedere”.

La situazione è però degenerata poco dopo: i due giovani hanno rallentato e, in un gesto di evidente mancanza di rispetto, hanno sputato verso l’ex ginnasta. Ciò che ha colpito ancor di più Carlotta Ferlito, oltre all’aggressione stessa, è stata l’indifferenza della gente: “Era pieno di gente, tutti mi hanno vista e nessuno mi ha chiesto se era tutto ok”.

Carlotta Ferlito non è solo una cittadina come tante altre: la sua carriera sportiva parla per lei. Più volte campionessa italiana assoluta, ha al suo attivo tre medaglie (due di bronzo e una d’argento) conquistate alle Olimpiadi giovanili di Singapore nel 2010. Ha rappresentato l’Italia anche alle Olimpiadi di Londra 2012 e Rio de Janeiro 2016, dimostrando il suo valore sul palcoscenico internazionale.

Questo spiacevole episodio solleva ancora una volta interrogativi sull’incolumità dei cittadini e sull’importanza del rispetto reciproco nelle nostre comunità. La denuncia di Carlotta Ferlito su TikTok non è solo un grido d’aiuto personale, ma un monito per tutti noi a non restare indifferenti di fronte alle ingiustizie e a supportare chi si trova in difficoltà.

Continua a leggere su TheSocialPost.it