Vai al contenuto

Fonti Usa, Iran pronto ad attaccare Israele: “100 droni e decine di missili”

Pubblicato: 12/04/2024 15:43

Secondo fonti americane citate da CBS, l’Iran potrebbe lanciare un attacco su larga scala contro Israele oggi, utilizzando oltre 100 droni e decine di missili. Questa mossa segue l’attacco israeliano del primo aprile al consolato iraniano a Damasco, che ha causato la morte di un importante generale dei Pasdaran. Le fonti suggeriscono che, nonostante la possibilità di un attacco più contenuto per evitare un’escalation, l’azione iraniana appare inevitabile.

Il Segretario di Stato americano, Antony Blinken, ha chiesto ieri alla Cina, alla Turchia e all’Arabia Saudita di esercitare la loro influenza sull’Iran per scongiurare un attacco che potrebbe portare a una escalation del conflitto.

Iran in massima allerta: le parole di Hagari

L’Esercito israeliano, secondo il contrammiraglio Daniel Hagari, è in stato di massima allerta. “Siamo pronti per l’attacco e la difesa con varie capacità delle IDF e pronti anche con i nostri partner strategici“, ha dichiarato Hagari. Ha inoltre sottolineato che la difesa israeliana, pur essendo robusta e collaudata, non è infallibile.

Dal canto suo, il ministro della Difesa israeliano, Yoav Gallant, dopo una conversazione con il suo omologo statunitense Lloyd Austin, ha chiarito che qualsiasi attacco iraniano diretto porterà a una risposta proporzionata da parte di Israele. Gallant ha ribadito che Israele non tollererà attacchi sul suo territorio.

Nel contesto più ampio, il leader di Hamas nella Striscia di Gaza, Yahya Sinwar, secondo quanto riferito da Channel 12, sembra sperare in un attacco iraniano che possa intensificare il conflitto regionale. Sinwar ritarda un accordo sugli ostaggi con Israele, puntando su un’escalation che potrebbe unificare i vari fronti contro Israele.

Questo scenario sottolinea l’alta tensione e la complessità delle dinamiche geopolitiche in Medio Oriente, con sviluppi rapidi che potrebbero avere implicazioni significative per la stabilità regionale e globale.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 12/04/2024 16:28