Vai al contenuto

Cinema, morta a 87 anni la regista Eleanor Coppola

Pubblicato: 13/04/2024 06:32

Eleanor Coppola, matriarca della nota famiglia di cineasti e moglie di Francis Ford Coppola, è morta all’età di 87 anni nella sua residenza di Rutherford, in California. La notizia della sua scomparsa è stata annunciata dalla famiglia.

Nata e cresciuta in Orange County, California, Eleanor ha iniziato la sua carriera nel cinema come assistente alla direzione artistica durante il debutto alla regia di Francis, l’horror “Dementia 13”, prodotto da Roger Corman nel 1963. La loro relazione sbocciò rapidamente sul set, culminando in un matrimonio a Las Vegas nel febbraio del 1963, dopo pochi mesi di frequentazione. Da quel momento, Eleanor divenne una figura costante nei successi e nelle sfide della sua famiglia.

Il loro primogenito, Gian Carlo, nato poco dopo il loro matrimonio, e i successivi Roman (1965) e Sofia (1971), sono cresciuti sui set dei film di Francis, facendo della cinematografia una vocazione familiare. Gian Carlo è tragicamente scomparso in un incidente nautico nel 1986, a soli 22 anni. Roman ha seguito le orme del padre dirigendo film e collaborando con Wes Anderson, attualmente presiedendo la American Zoetrope, la casa di produzione di famiglia con sede a San Francisco. Sofia, riconosciuta tra le registe più influenti della sua generazione, ha ottenuto successo internazionale con opere come “Lost in Translation” e il recente “Priscilla”, dedicato alla madre nel 2023.

Un’impronta indelebile

Eleanor non solo ha sostenuto la carriera del marito e dei figli, ma ha anche lasciato un’impronta indelebile nel cinema documentando i dietro le quinte di produzioni tumultuose come “Apocalypse Now”. Durante le riprese nelle Filippine, che si protrassero per 238 giorni, un tifone devastò i set e si verificarono gravi incidenti, inclusi l’infarto di Martin Sheen e la morte di un membro della squadra di costruzione. Questi eventi furono catturati da Eleanor in “Hearts of Darkness: A Filmmaker’s Apocalypse”, rendendolo uno dei documentari più emblematici sul fare cinema.

La sua morte segna la fine di un’era per la famiglia Coppola, ma il suo impatto e il suo lascito continueranno a influenzare le generazioni future nel mondo del cinema.

Ultimo Aggiornamento: 13/04/2024 06:33

Continua a leggere su TheSocialPost.it