Vai al contenuto

Infortunio Sinner, come sta davvero il campione. Le sue parole

Pubblicato: 13/04/2024 18:31

Nella semifinale dell’ATP di Montecarlo, Jannik Sinner ha affrontato una sconfitta contro Stefanos Tsitsipas. L’italiano, nonostante la perdita, ha guadagnato 360 punti per la classifica ATP, mantenendo il suo secondo posto nel ranking mondiale e azzerando gli scarti.

Il match si è rivelato estremamente combattuto. I due tennisti hanno diviso i primi due set, ma durante il terzo set, la tensione è salita notevolmente, anche a causa di un controverso errore da parte del giudice di linea, che non ha segnalato un servizio lungo di Tsitsipas. Questo errore ha negato a Sinner la possibilità di portarsi sul 4-1 con un secondo break. Nonostante le proteste con il giudice di sedia, Sinner ha continuato a giocare, ma ha perso il game ai vantaggi e successivamente ha riscontrato un problema fisico che ha influito sul resto della partita, con Tsitsipas che ha capitalizzato vincendo per 6-4, 3-6, 6-4.

Le condizioni

Al termine dell’incontro, Sinner ha rassicurato i suoi tifosi sulle sue condizioni fisiche, minimizzando la gravità dell’infortunio. «Non è niente di grave», ha affermato Sinner, che ha ricevuto assistenza durante il match per un dolore al quadricipite destro. Ha evidenziato la sua esigenza di tempo per recuperare dopo un’intensa stagione, indicando il prossimo torneo a Madrid come una fase preparatoria essenziale per i successivi appuntamenti a Roma e Parigi.

Controversie e impatti psicologici

Riflettendo sull’errore arbitrale, Sinner ha espresso la sua frustrazione, sottolineando come l’incidente abbia influenzato il suo stato mentale e fisico: «È difficile accettarlo, stavo giocando bene. Tutto stava andando nella direzione giusta tatticamente». Nonostante l’ammissione che gli errori possano accadere, Sinner ha rivelato di aver subito crampi che potrebbero essere stati aggravati dalla tensione del momento.

Mentre il giovane altoatesino cerca di guardare avanti con ottimismo, l’episodio solleva nuovamente questioni sul ruolo e l’importanza delle decisioni arbitrali in incontri di così alto calibro.

Continua a leggere su TheSocialPost.it