Vai al contenuto

Mantova, pitbull azzanna un bambino di sette anni e lo zio alla fermata del bus. Cosa ha fatto il padrone

Pubblicato: 14/04/2024 20:20

Incidente a Mantova: Un pitbull ha aggredito un bambino di sette anni e il suo zio presso la fermata degli autobus di corso Libertà, causando ferite leggere ma momenti di grande paura. L’aggressione è avvenuta intorno alle 13 di ieri, sabato 13 aprile. Il cane, che era senza guinzaglio, ha attaccato il bambino al polpaccio e successivamente lo zio alle gambe, quando quest’ultimo ha tentato di proteggere il nipote.
Leggi anche: Orrore sulla litoranea: bimbo di 15 mesi ucciso da due pitbull, ferita la madre

I due feriti sono stati soccorsi dalla Croce Verde mentre il padrone del cane, descritto come un giovane, è fuggito dalla scena senza prestare assistenza, violando le norme di responsabilità verso gli altri e l’animale. La Polizia locale ha iniziato un’indagine per identificare il proprietario del cane, basandosi su testimonianze e immagini delle telecamere di sorveglianza.

Il 32enne vittima dell’incidente ha sporto denuncia, richiamando l’attenzione sulla necessità di rigorosi controlli sugli animali potenzialmente pericolosi in luoghi pubblici. L’evento ha riacceso il dibattito sulla sicurezza urbana e il controllo degli animali in spazi condivisi, con la Gazzetta di Mantova che ha seguito da vicino la vicenda.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 22/04/2024 10:13