Vai al contenuto

Guerra in Medio Oriente, la minaccia di Israele: “Non possiamo non rispondere”

Pubblicato: 15/04/2024 20:37

Yoav Gallant, ministro della Difesa israeliano, ha chiarito che Israele non ha alternative se non rispondere all’attacco dell’Iran. Le sue dichiarazioni sono state riportate dal sito Axios, che cita fonti informate su una conversazione avvenuta ieri con Lloyd Austin, capo del Pentagono. Secondo queste informazioni, il ministro ha espresso la necessità di una reazione, nonostante le pressioni ricevute dall’amministrazione Biden e altri alleati occidentali che incoraggiano il governo di Benyamin Netanyahu a evitare azioni precipitose che potrebbero scatenare una guerra regionale.

Parallelamente, John Kirby, portavoce del Consiglio per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, ha sottolineato che qualsiasi decisione riguardo la risposta all’attacco iraniano spetterà esclusivamente al governo israeliano. Gli USA, ha affermato, “non sono coinvolti nell’eventuale risposta” che Israele deciderà di intraprendere.

Il capo di stato maggiore dell’esercito israeliano, Herzi Halevi, ha anch’egli confermato la determinazione di Israele a reagire all’aggressione iraniana. Parlando dalla base dell’aviazione di Nevatim, recentemente colpita da droni e missili iraniani, Halevi ha annunciato: “Il lancio di così tanti droni e missili nel nostro territorio avrà la sua risposta”.

L’escalation di tensione tra Israele e Iran continua a tenere alta l’attenzione internazionale, con possibili sviluppi che potrebbero influenzare l’intero equilibrio del Medio Oriente.

Leggi anche: Cinque intossicati in un hotel: è lo stesso 4 stelle dei 50 studenti di inizio aprile

Ultimo Aggiornamento: 15/04/2024 21:17

Continua a leggere su TheSocialPost.it