Vai al contenuto

Cacciari senza freni: “Fot***o la Rai? Vendetela!” Ecco a chi vorrebbe dare i soldi della Tv Pubblica

Pubblicato: 17/04/2024 20:58

Non ha peli sulla lingua, come al solito, il noto filosofo Massimo Cacciari. Ospite di Lilli Gruber su La7, Cacciari è stato coinvolto nel dibattito sull’addio di Amadeus e sul rischio che Discovery “f***a” la Televisione Pubblica Statale. “La Rai?”, è sbottato il filosofo. “E’ tutto scritto, basta fare un po’ di conti della Rai rispetto agli altri. Macché servizio pubblico, ma de che? Ma da quando? Se c’è una seria competizione è una buona notizia, f*****o la Rai, bene!”. (continua dopo la foto)

Cacciari rivela poi di essere stato cercato da altri canali televisivi, fra cui LA7, “La Rai non fa scouting”, denuncia iracondo. “E chiudetela no? Chiuda e basta. Si fanno un po’ di soldi, si sbaracca, si vende. Fine dei giochi, e si usano quei soldi per la Sanità“. Per il filosofo, dunque, la chiusura della Tv pubblica non sarebbe un dramma. E a beneficiarne potrebbe essere la disastratissima Sanità italiana, vittima di continui tagli al budget ormai da troppo tempo. Sotto lo sguardo imbarazzato della Gruber, Cacciari ripete un giudizio che è una sentenza. “Vendetela! E’ una roba da pazzi”, tuona. Servizio pubblico alla Rai la Domenica Sportiva? Solo chiacchiere. è pazzesco!”.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 17/04/2024 21:02