Vai al contenuto

Femminicidio di Aosta, il sospettato in ospedale per un malore

Pubblicato: 18/04/2024 14:56

Un malore per Sohaib Teima, il ventunenne residente a Fermo, sospettato per il femminicidio ad Aosta della compagna Auriane Nathalie Laisne, 22 anni. Il giovane usciva dal carcere di Grenoble, dove si trovava per essere trasportato alla Corte d’Appello, che deciderà sulla sua estradizione in Italia.
Leggi anche: Ragazza uccisa ad Aosta, gli inquirenti: “Nessun raptus, è un femminicidio”

In ospedale Sohaib Teima, tentato suicidio

Si è sentito male mentre usciva dal carcere di Grenoble per essere trasportato davanti alla Corte d’Appello che dovrà decidere sulla sua estradizione ed è stato ricoverato in ospedale Sohaib Teima. Il ventunenne è stato arrestato il 10 aprile a Lione, perché sospettato di aver ucciso la sua compagna, la ventiduenne francese Auriane Nathalie Laisne.

La ragazza è stata trovata morta il 5 aprile in una chiesetta diroccata in Valle d’Aosta. All’origine del malore, secondo corte e avvocato, ci potrebbe essere un’overdose di antidepressivi.

Ultimo Aggiornamento: 18/04/2024 14:57

Continua a leggere su TheSocialPost.it