Vai al contenuto

Guangdong, le inondazioni causano 4 morti e 110mila sfollati: sono le più violente del secolo

Pubblicato: 23/04/2024 07:48

Guangdong, Cina — I dipartimenti del governo centrale cinese hanno inviato lunedì scorso un massiccio aiuto di emergenza nella provincia del Guangdong, duramente colpita da piogge torrenziali che hanno causato la morte di quattro persone e hanno lasciato dieci dispersi. Le autorità locali, insieme ai soldati della 74ª Armata del Popolo di Liberazione, stanno affrontando le sfide poste dalle alluvioni che hanno obbligato all’evacuazione di circa 110.000 persone. Si parla per ora di 4 morti accertati.

I soccorsi inviati comprendono 6.000 letti pieghevoli e 6.000 asciugamani, tra altri articoli essenziali, a seguito delle intense precipitazioni che perdurano dal 16 aprile. Questo sforzo coordinato mira a supportare le numerose comunità colpite e a stabilizzare le condizioni di vita degli sfollati nel più breve tempo possibile.

Come funzionano i soccorsi: il sistema di monitoraggio

Il sistema di monitoraggio, previsione e allerta precoce di Guangdong è stato potenziato per seguire l’evoluzione della situazione meteorologica e fornire informazioni tempestive alle popolazioni a rischio. Le autorità del bacino del Fiume delle Perle hanno elevato la risposta d’emergenza per il controllo delle inondazioni a livello II, segnalando che 50 fiumi hanno superato i livelli di allarme.

Le squadre di soccorso stanno lavorando incessantemente per liberare le strade e garantire il dispiegamento di ulteriori forze di soccorso nelle aree più colpite. In alcune zone, nonostante l’evacuazione della maggior parte dei residenti, si registrano ancora significativi allagamenti, rendendo la situazione particolarmente critica.

Un membro dello staff del dipartimento di emergenza di Qingyuan, una delle città più gravemente colpite, ha comunicato al Global Times che si stanno compiendo tutti gli sforzi necessari per assicurare la sicurezza e il benessere dei cittadini. Queste operazioni di soccorso e i miglioramenti nella gestione delle emergenze riflettono l’impegno delle autorità a rispondere efficacemente alle calamità naturali, in un’area che continua a lottare contro le devastanti conseguenze delle inondazioni.

Continua a leggere su TheSocialPost.it