Vai al contenuto

Taiwan, scossa di terremoto ancora più forte

Pubblicato: 23/04/2024 11:20

Taiwan è stata recentemente colpita da una nuova serie di scosse di terremoto, intensificandosi particolarmente tra lunedì 22 aprile e martedì 23 aprile. Questi eventi seguono il devastante terremoto di magnitudo 7,2 che aveva scosso l’isola il 3 aprile, riconosciuto come il più potente degli ultimi 25 anni.

La situazione è stata particolarmente critica nella contea di Hualien, situata sulla costa orientale, a circa 150 chilometri da Taipei. Il picco dell’attività sismica si è verificato con una scossa di magnitudo 6,3, seguita da altre di minore intensità. Le prime scosse hanno avuto inizio alle 17:00 locali di lunedì con una magnitudo di 5,5, causando il crollo di quattro edifici e l’evacuazione di numerosi residenti.

Il Centro sismologico dell’Amministrazione meteorologica centrale di Taiwan, guidato da Wu Chien-fu, ha confermato che dopo il terremoto del 3 aprile, sono state registrate più di 1.100 scosse di assestamento. La frequenza e intensità di questi eventi hanno costretto le autorità locali a ordinare la chiusura temporanea di scuole e uffici nella regione, in risposta alla minaccia di ulteriori scosse.

Residenti di diverse parti di Taiwan, inclusa la capitale Taipei, hanno riferito di aver avvertito gli edifici tremare a seguito delle scosse. Kevin Lin, un impiegato residente a Taipei, ha condiviso con l’AFP di essere stato svegliato dal terremoto, rimanendo immobilizzato dal terrore nel proprio letto.

L’isola di Taiwan, situata a soli 180 km dalla costa cinese e nota per la sua modernità accanto a numerosi templi tradizionali cinesi, continua a mostrare una resilienza notevole di fronte a questi frequenti fenomeni naturali. Gli esperti sottolineano che l’area rimane una delle più vulnerabili a livello sismico, suggerendo una costante vigilanza e preparazione.

Continua a leggere su TheSocialPost.it