Vai al contenuto

Adriano Celentano contro Giovanni Floris: “Liberati degli applausi finti”

Pubblicato: 24/04/2024 08:30

Il “Molleggiato”, Adriano Celentano, torna a vestire i panni del critico televisivo sul suo profilo Instagram. La sua attenzione si è rivolta al programma condotto da Giovanni Floris su La7, “DiMartedì”. Non è la prima volta che il cantante interviene su temi legati alla televisione e all’attualità, lo aveva fatto di recente, complimentandosi con Fedez per la sua intervista a Belve.
Leggi anche: “Mi sei piaciuto, un bacio a Chiara”. Celentano scrive a Fedez dopo l’intervista a Belve

“Sbarazzati di quei tristi applausi”

Adriano Celentano pubblica un post audio in cui attacca la presenza di “tristi applausi finti” nel programma di Floris. Com’è nello stile del cantante, egli si rivolge al bit dell’internet: “Caro Bit, mi piaci tanto, no, volevo dire, caro Giovanni Floris, la tua trasmissione DiMartedì’ mi piace tanto! Sei Forte! Però… Se ti ostini a rompere i co**ioni con quegli applausi finti ogni 3 secondi, io re del rock e di tante altre cose, ti annuncio che: o ti sbarazzi di quegli insignificanti e tristi applausi o presto il tuo DiMartedì crollerà”. 

Il ritorno di Adriano Celentano in tv

A gennaio l’amministratore delegato Rai, Roberto Sergio, e il direttore generale, Giampaolo Rossi, avevano rilasciato un’intervista al Corriere della Sera, confermando l’interesse nei confronti del cantante. “Il dialogo è in corso per i 70 anni Rai“. Ancora prima, Adriano Celentano era intervenuto a dicembre dell’anno scorso per inviare un messaggio a Vincenzo Mollica. In quell’occasione ne aveva approfittato per annunciare il progetto di un suo nuovo programma.

“Tutto è pronto ormai, mancano solo pochi giorni. Anche se ancora non è chiaro su quale rete andrà in onda, devo decidere. Se non sarà la Rai, sarà La7. Comunque quello che conta è che le puntate sono davvero forti. Poi anche se nessuno le vede, l’importante è che ci siano. Un giorno la gente le vedrà senza il bisogno di un televisore. Le pensa e appaiono nei vicoli, nelle strade, sui monti, nelle spiagge. Applaudiranno tutti”.

Continua a leggere su TheSocialPost.it