Vai al contenuto

Madonna di Trevignano, riecco i messaggi catastrofici di Gisella ai seguaci: “Fate scorte di cibo”

Pubblicato: 29/04/2024 15:50

Un appello a fare scorte di cibo, la guerra imminente e l’invito alla conversione. I messaggi di Maria Giuseppa Scarpulla assumono toni catastrofici. “Fate scorte di cibo, arrivano i terremoti e la minaccia del nucleare”. Uno degli ultimi, che le avrebbe a suo dire, consegnato la Madonna, è datato al 21 aprile 2024. Cardia sostiene di vedere la Vergine Maria, che a suo dire le consegnerebbe messaggi per i fedeli. La diocesi di Civita Castellana rappresentata dal vescovo Marco Salvi però, non ha dubbi: ha dichiarato la non sovrannaturalità dei fatti dunque, la Madonna sul Lago di Bracciano non è mai comparsa e le apparizioni di Gisella sono false.

Nonostante i divieti imposti dal vescovo Salvi, Gisella Cardia torna a diffondere i messaggi dal contenuto minaccioso e catastrofico: “…il nucleare si fa strada per distruggere l’umanità…la carestia sta arrivando! Siate cauti, continuate a fare scorte…la città dei Sette Colli rischia grandi terremoti. Sacerdoti, vescovi e cardinali, che stanno disperdendo il gregge, e coloro che stanno creando confusione saranno severamente puniti. Questo è il momento della divisione… sarà nelle famiglie, nei gruppi, nelle amicizie e nella Chiesa”.

Secondo Francesco Brunori, presidente dell’Associazione Italiana Vittime delle Sette, profezie e messaggi del genere sono chiari tentativi di manipolazione. “L’idea di una ‘scarsità di cibo’ provoca attesa e allarmismo”, ha dichiarato a Fanpage. Messaggi del genere “servono ad alimentare l’ansia, per mantenere il proprio seguito, perché accrescono le paure della gente e per far sì che chi li veicola venga riconosciuto come al di sopra degli altri individui”.

Non è la prima volta che Scarpulla si serve di messaggi con toni minacciosi a suo dire provenienti dalla Madonna, ma è successo già in passato, quando i coniugi Cardia, come ha raccontato una testimone ed ex seguace pentita, hanno parlato di “giorni di buio in previsione dei quali fare scorte, sbarrare porte e finestre mettendoci croci e santini e impedire ai parenti di entrare”. Insomma, Gisella ora è tornata all’attacco per irretire le menti dei suoi seguaci.
Leggi anche: Madonnina di Trevignano, Gisella sparisce e manda un messaggio criptico dal suo sito: “Durissima prova”

Ultimo Aggiornamento: 29/04/2024 15:51