Vai al contenuto

Terremoto 2.1 ai Campi Flegrei, torna la paura per i residenti della zona

Pubblicato: 29/04/2024 12:05

Oggi, lunedì 29 aprile, la terra ha tremato nuovamente nei Campi Flegrei, suscitando apprensione tra la popolazione residente. La scossa di terremoto è avvenuta alle 10.34, con epicentro nella zona di Pozzuoli, a poco meno di 3 km di profondità, e ha registrato una magnitudo di 2.1 sulla scala Richter. Questo evento è stato seguito poco dopo da un altro, con magnitudo 1.1, confermando la persistenza dell’attività sismica in quella regione.
Leggi anche: Terremoto Napoli, gli esperti: “Cosa sta succedendo al sottosuolo”. Paura

L’impatto di questa scossa è stato distintamente avvertito dagli abitanti dei comuni circostanti, che hanno vissuto momenti di apprensione e paura. Tuttavia, fortunatamente, non sono stati segnalati danni gravi o feriti.

Questa non è la prima volta che la regione dei Campi Flegrei viene colpita da eventi sismici. Appena due giorni fa, sabato 27 aprile, un terremoto di magnitudo 3.9 ha fatto tremare l’intera area della caldera flegrea, generando preoccupazione e allarme tra la popolazione locale. Gli effetti di questo evento si sono estesi anche alla città di Napoli, evidenziando la fragilità della regione di fronte all’attività sismica.

Inoltre, solo ieri, domenica 28 aprile, è stato registrato un altro sisma di magnitudo 3.1 sul Vesuvio, ulteriormente aumentando la tensione e l’ansia tra i residenti della zona. Questa serie di eventi sismici mette in luce la costante attività geologica della regione, sottolineando l’importanza della preparazione e della prevenzione per affrontare eventuali emergenze.

Leggi anche: Diga crolla dopo piogge torrenziali: “Almeno 42 morti, persone intrappolate nel fango”

Ultimo Aggiornamento: 29/04/2024 16:56

Continua a leggere su TheSocialPost.it