Vai al contenuto

Columbia University, la polizia fa irruzione: decine di arresti

Pubblicato: 01/05/2024 07:59

La polizia di New York ha fatto irruzione martedì sera nella Hamilton Hall, situata nel campus della Columbia University, in risposta a un’occupazione da parte di manifestanti pro-Gaza. L’azione è stata preceduta da una comunicazione ufficiale dell’ateneo, che ha richiesto l’intervento delle forze dell’ordine per ripristinare l’ordine e la sicurezza all’interno del campus.

I manifestanti, che avevano occupato il palazzo, sono stati descritti dalla Columbia University come un gruppo di individui, in gran parte non affiliati all’università, che hanno vandalizzato e bloccato gli ingressi dell’edificio. La presidente Minouche Shafik ha dichiarato che l’azione è stata necessaria perché “non ci hanno lasciato scelta”, evidenziando che la decisione di richiedere l’intervento della polizia è stata presa dopo ripetute occupazioni e alla luce del deterioramento della situazione.

L’operazione di sgombero è avvenuta con gli agenti che sono entrati nella Hamilton Hall attraverso una finestra, mentre all’esterno del palazzo numerosi studenti sono stati allontanati dalla zona e decine di arresti sono stati effettuati tra i manifestanti. Questa è stata la seconda richiesta di intervento dell’università dal 18 aprile, quando la presidente Shafik aveva già chiesto di sgomberare una tendopoli eretta nel campus.

La situazione rimane tesa, con la Columbia University che ha richiesto alla polizia di presidiare il campus fino al 17 maggio, due giorni dopo la cerimonia di laurea, prevista per il 15 maggio, quando si laureeranno circa 15mila studenti.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 01/05/2024 08:00