Vai al contenuto

Europee, Berlato imbarazza Giorgia Meloni al convegno sul Covid, definito “un imbroglio”. Esplode la polemica

Pubblicato: 02/05/2024 17:28


L’eurodeputato Sergio Berlato ha recentemente suscitato polemiche organizzando e moderando un incontro, il primo maggio, con medici contrari alle vaccinazioni e negazionisti del Covid-19. Una notizia arrivata proprio mentre, secondo tante testate, sarebbe in procinto di ricandidarsi per le elezioni europee come secondo nella lista di Fratelli d’Italia, subito dopo la leader Giorgia Meloni, nella circoscrizione Nord-Est. Secondo fonti interne al partito citate da Repubblica, molti si starebbero interrogando tra l’altro sul perché sia stato posizionato così in alto, considerando le sue posizioni sulla pandemia e sul Covid-19

L’incontro, intitolato “Dopo il grande imbroglio del Covid-19: pretendiamo verità e giustizia”, è stato ovviamente accompagnato da notevoli polemiche. Berlato ha ringraziato pubblicamente Giorgia Meloni per la fiducia riposta in lui dopo l’ufficializzazione delle liste e ha anche menzionato sui social media che all’incontro sul Covid c’erano 2.500 persone presenti e ha promesso di trovare una sede più grande per i prossimi eventi che organizzerà, sottolineando l’importanza di ottenere verità e giustizia in merito alla gestione della pandemia.

Berlato era tra l’altro finito già nel mirino di alcuni utenti in passato a causa della sua passione per la caccia, con tanto di scatti che esibivano uccelli morti durante alcune battute. Nel 2017 era riuscito a far approvare in Consiglio regionale del Veneto una legge con sanzioni per chi disturbava la caccia o la pesca, successivamente annullata dalla Corte Costituzionale. In molti si sono chiesti, alla luce delle polemiche sia con gli animalisti che sul fronte no-vax, come mai sia tenuto così tanto in considerazione nelle liste di Fratelli d’Italia, dove ha superato anche alcuni eurodeputati uscenti.

Leggi anche: Ritrovato a La Spezia il 14enne scomparso da due giorni: è in buone condizioni

Continua a leggere su TheSocialPost.it