Vai al contenuto

Gruber sconvolta da Mario Monti interrompe l’intervista: “Ora abbiamo bisogno di respirare” (VIDEO)

Pubblicato: 09/05/2024 12:58

A un certo punto si è interrotta per un lancio della pubblicità alquanto insolito, l’intervista di Lilli Gruber a Mario Monti durante l’ultima puntata di Otto e Mezzo. La conduttrice, visibilmente provata, ha esclamato “Ora abbiamo bisogno di respirare, pubblicità”. Lo sconforto della popolare Lilli, reduce da uno scontro all’arma bianca con Mentana. è stato provocato dalle risposte che l’attuale senatore ed ex Premier italiano ha dato a una domanda sull’attuale situazione politica italiana e internazionale. L’occasione era rappresentata dal lancio del libro di Monti “Demagonia. Dove porta la strada delle illusioni“, che già aveva provocato discussioni per alcuni passaggi su un possibile uscita dell’Italia dall’Euro che fu bloccata dall’intervento di Mattarella. Durante l’intervista a Otto e Mezzo, Monti ha chiarito la sua visione su ciò che sta accadendo adesso nel quadro politico italiano ed europeo. (continua dopo il video)

<

>

“Per risvegliare l’opinione pubblica”, ha detto il Senatore, “bisogna spiegare bene cosa succede mentre dormiamo. Quello che sta succedendo in Italia come in tantissime democrazie occidentali, non solo europee. La gente“, ha continuato Monti, “non va più a votare, i politici sono una categoria non troppo stimata, purtroppo. E in Italia siamo in una Repubblica di spergiuri“, l’affondo più duro e inatteso dell’ex Presidente del Consiglio. “Perché tutti giurano di rispettare la Costituzione e perseguire l’interesse esclusivo della nazione. Ma c’è qualcuno che ci crede oggi che questo sia l’obiettivo dei partiti?”. Il pessimismo montiano ha lasciato basita Lilli Gruber, che forse non se lo aspettava e ha lanciato la pubblicità. E così ha perso l’occasione di porre al Senatore una domanda che a noi sarebbe piaciuto fargli. E cioè se ritiene di aver messo davanti a tutto, durante il suo mandato come Premier, l’interesse dell’Italia e degli italiani. Questo sì, sarebbe stato un bel dibattito.

Continua a leggere su TheSocialPost.it