Vai al contenuto

Tesla choc: “Le auto pulite sono una sporca bugia!”. In centinaia assaltano la fabbrica di Elon Musk (VIDEO)

Pubblicato: 10/05/2024 19:58

Momenti di confusione e di paura si sono susseguiti, stamattina e durante la giornata, in uno dei principali siti di produzione di automobili elettriche Tesla in Europa. Precisamente a Grunheide, vicino a Berlino, dove sorge lo stabilimento. Non si è trattato di una semplice protesta, ma di un vero e proprio atto di guerriglia organizzata. Centinaia di manifestanti, appartenenti al movimento ambientalista Robin Hood, si sono diretti verso il sito industriale. Molti di loro erano vestiti di nero e avevano i volti coperti. Già dalle prime ore del mattino la situazione è stata molto tesa. Gli attivisti hanno tentato di superare i confini dello stabilimento, ma sono stati respinti dalla Polizia. Le cose si sono fatte caotiche quando i manifestanti si sono divisi: alcuni sono riusciti a entrare nel perimetro della fabbrica, altri si sono dispersi nei boschi con l’intento apparente di bloccare i percorsi di accesso al sito. (continua dopo il video)

<>

Le Forze dell’Ordine e i manifestanti sono venuti a contatto e ci sono stati scontri. Una ragazza e tre agenti hanno riportato ferite e hanno avuto bisogno di assistenza medica. In quello stesso momento a Berlino, in prossimità del centro commerciale Mall of Berlin dove si trova un punto vendita della Tesla, altri attivisti hanno inscenato una protesta con urla e striscioni. Al centro delle invettive l’impresa automobilistica di proprietà di Elon Musk. “Le auto pulite sono una sporca bugia“, recitava uno striscione. Ed è significativo che certe accuse e le conseguenti proteste arrivino proprio dagli ambientalisti. Sembra il segno evidente che il “progetto auto elettrica” stia fallendo. Perché in molti hanno ormai compreso che questi veicoli non sono il toccasana che per anni le case produttrici e le istituzioni ci hanno raccontato. E l’era delle auto elettriche potrebbe durare davvero pochissimo. Come conferma il calo generalizzato delle vendite un po’ ovunque.

Continua a leggere su TheSocialPost.it